Optimal Dose gestione del warfarin Migliora anticoagulante di controllo, studio mostra

Aprile 21, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori della Boston University School of Medicine (BUSM) hanno determinato la strategia di gestione della dose ottimale di trarre il massimo beneficio dalla terapia con warfarin e migliorare i risultati dei pazienti. I risultati dello studio appaiono on line nel numero di dicembre 2008 del Journal of Thrombosis e Emostasi.

Warfarin è molto efficace per prevenire ictus, trattare tromboembolismo venoso e per le altre condizioni. Numerosi studi si sono concentrati sul sottoutilizzo del warfarin nei pazienti con fibrillazione atriale, la più comune indicazione per warfarin. Tuttavia, relativamente poco si sa su come meglio gestire warfarin una volta che è iniziata.

"Questa mancanza di prove relative strategie di gestione ottimale probabilmente contribuisce al nostro successo limitato nel mantenere i pazienti nel range terapeutico", ha detto l'autore Adam Rose, Md, MSc, assistente professore di medicina presso BUSM e centro ricercatore presso il Centro per la Salute di qualità, Risultati e ricerca economica a Bedford VA Medical Center. "Precedenti studi hanno chiaramente dimostrato che il tempo trascorso al di fuori del range terapeutico contribuisce a più eventi avversi per i pazienti, come l'ictus ed emorragia gastrointestinale. Pertanto, aumentando il tempo nel range terapeutico è della massima importanza."




I ricercatori hanno studiato 3.961 pazienti trattati con warfarin da 94 cliniche basate sulle comunità e convalidato un modello per la probabilità di un cambiamento della dose di warfarin in varie condizioni.

Questo modello è stato poi utilizzato per prevedere il numero di cambiamenti di dose ogni paziente dovrebbe avere, in base alle caratteristiche delle loro visite cliniche e di controllo terapia anticoagulante. Il numero previsto di cambiamenti di dose è stato confrontato con il numero effettivo di volte la dose è stata cambiata. I pazienti che hanno deviato il minimo dal numero previsto di cambiamenti di dose raggiunto il miglior controllo anticoagulante ed i pazienti con maggiori scostamenti avevano peggio di controllo terapia anticoagulante. In media, i medici nello studio cambiato la dose quando il rapporto internazionale normalizzato era 1,8 o inferiore/3.2 o superiore.

"Lo studio suggerisce che il controllo anticoagulante potrebbe essere notevolmente migliorata modificando la dose di warfarin solo quando il rapporto è di 1,7 o inferiore/3,3 o superiore", ha detto Rose. "Oltre ad offrire warfarin al maggior numero di candidati ottimali possibili, abbiamo anche bisogno di ottimizzare la gestione della dose di warfarin per realizzare pienamente i benefici della terapia anticoagulante."

Questo studio è stato finanziato dalla Bristol-Myers Squibb, che ha avuto alcun ruolo nella progettazione e conduzione dello studio, la raccolta, la gestione, l'analisi e l'interpretazione dei dati, o la preparazione, la revisione e l'approvazione del manoscritto. Rose è supportato da un premio di sviluppo di carriera del Dipartimento degli Stati Uniti of Veterans Affairs, Ricerca sui Servizi Sanitari e la Development Service. Le opinioni espresse non rappresentano necessariamente le opinioni politiche o di Department of Veterans Affairs.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha