Orientamenti di consumo di alcol inadeguati per la prevenzione del cancro, analisi rileva

Giugno 8, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Linee guida di consumo di alcol attuali sono inadeguati per la prevenzione del cancro e delle nuove linee guida internazionali necessarie, afferma un'analisi CMAJ (Canadian Medical Association Journal).

Linee guida in alcuni paesi non sono attualmente basate su prove di danni a lungo termine. La maggior parte delle linee guida si basano su studi che hanno valutato gli effetti a breve termine di alcool, come i problemi sociali e psicologici e ricoveri ospedalieri, e non sono stati progettati per prevenire le malattie croniche. Come pure, in alcuni paesi, produttori di alcol erano o parte di gruppi di lavoro che definiscono bere sensibile o strumentali alla diffusione delle linee guida.

C'è una crescente evidenza che collega il consumo di alcol al cancro. L'OMS Agenzia Internazionale di Ricerca sul Cancro ha dichiarato, sulla base di prove, che l'alcol è cancerogeno negli animali e nell'uomo. Diverse valutazioni di questa agenzia, nonché la relazione congiunta 2007 del World Cancer Research Fund e l'American Institute for Cancer Research ha avvertito del legame tra alcol e tumori della bocca, della gola, esofago, fegato, colon-retto e della mammella. Sulla base delle prove, "non esiste un livello di consumo di alcol per i quali il rischio di cancro è nullo."




"Nel complesso, l'alcol è considerato un fattore di rischio evitabile di incidenza del cancro e, più in generale, per il carico globale di malattia", scrive il dottor Paule Latino-Martel, Istituto nazionale francese per la ricerca agricola (INRA), con coautori del Istituto francese per la prevenzione e l'educazione sanitaria (INPES) e il Cancer Institute nazionale francese (INCA).

"Anche se le linee guida bere utilizzati nel contesto di un intervento breve si sono dimostrati efficaci" per aiutare le persone che hanno problemi a causa delle loro abitudini di consumo per ridurre il loro consumo di alcol, che sono inadeguati per prevenire tutti i tipi di rischi, tra cui il rischio di cancro. Pertanto, "la loro applicazione alla popolazione generale dovrebbe essere rivisitato", scrivono gli autori.

Linee guida canadesi per il consumo "a basso rischio", impostato nel 1997 a 9 bevande a settimana per le donne e 14 a settimana per gli uomini, possono essere modificati quando il Canada rilascia le sue prime linee guida nazionali nel corso del 2011.

"Anche se le linee guida sono attualmente pratica per gli operatori sanitari e le autorità sanitarie, è giunto il momento di riconsiderare utilizzando una base scientifica indipendente da ogni considerazione culturale ed economica e per discutere l'eventualità di abbandonarli", concludono gli autori. "Considerando la nostra attuale conoscenza della relazione tra il consumo di alcol e rischio di tumore, le autorità sanitarie nazionali dovrebbero essere consapevoli delle possibili conseguenze giuridiche di promuovere linee guida bere che consentono ai consumatori a credere che bere a livelli bassi o moderati è senza rischi."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha