Origano olio può proteggere contro batteri resistenti ai farmaci, Georgetown Ricercatore Finds

Giugno 4, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

(Washington, DC) - Olio dal origano erba comune può essere un trattamento efficace contro la pericolosa, e batteri a volte farmaco-resistenti, un ricercatore Georgetown ha trovato. Due studi hanno dimostrato che l'origano olio e, in particolare, carvacrolo, uno dei componenti chimici di origano-sembrano ridurre l'infezione nel modo più efficace antibiotici tradizionali. Questi risultati sono stati presentati all'American College di incontro annuale di Nutrizione 6 e 7 ottobre a Orlando, in Florida.

Harry G. Preuss, MD, MACN, CNS, professore di fisiologia e biofisica, e il suo team di ricerca, testato l'olio di origano su stafilococco batteri, che è responsabile di una serie di infezioni gravi e sta diventando sempre più resistenti a molti antibiotici. Hanno combinato olio di origano con i batteri in una provetta, e gli effetti di olio di origano, rispetto a quelli di antibiotici standard streptomicina, penicillina e vacnomycin. L'olio di origano a dosi relativamente basse stato trovato per inibire più efficacemente fatto gli antibiotici standard la crescita di batteri stafilococco nelle provette.

Un altro aspetto dello studio ha esaminato l'efficacia di olio di origano e carvacrolo, che si ritiene essere il principale componente antibatterica di origano, in 18 topi infettati con i batteri stafilococco




Sei dei topi hanno ricevuto origano olio per 30 giorni, e il 50% di questo gruppo sono sopravvissuti trattamento di 30 giorni. Sei ricevuto il carvacrolo in olio d'oliva, olio di origano non, e nessuno è sopravvissuto più di 21 giorni. Sei topi hanno ricevuto olio d'oliva da solo senza agenti attivi (gruppo di controllo) e tutti morti entro tre giorni. Uno studio di ripetizione confermato questi risultati, il che dimostra che ci sono componenti di olio di origano diverso carvacrolo che hanno proprietà antibiotiche.

"Mentre questa indagine è stata eseguita solo in provetta e su un piccolo numero di topi, i risultati preliminari sono promettenti e meritano ulteriori studi", ha detto Preuss. "La capacità di oli provenienti da varie spezie per uccidere organismi infettivi è stata riconosciuta fin dall'antichità. Oli naturali possono rivelarsi coadiuvanti preziosi o anche sostituzioni per molti anti-germicidals sotto una varietà di condizioni."

Questo studio è stato sponsorizzato dalla società Ill Waukegan, North American Herb and Spice.

Georgetown University Medical Center include la Scuola nazionale classificato di Medicina, Scuola di Studi infermieristici e la salute, e una società di ricerca biomedica. Per ulteriori informazioni, si prega di visitare il sito http://www.georgetown.edu/gumc

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha