Overdose di droga oggi la principale causa di morte tra gli adulti senza fissa dimora a Boston

Marzo 13, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Overdose di droga è stata la principale causa di morte tra gli adulti senza casa a Boston 2003-2008 e ha rappresentato un terzo dei decessi tra quelle età 25 a 44. Uno studio condotto da ricercatori del Massachusetts General Hospital (MGH) e l'Health Care Boston per la Homeless Programma (BHCHP) tassi di confronto e le cause di morte tra quelli serviti da BHCHP con i dati da un analogo studio del 1997 e ha scoperto che, mentre overdose aveva sostituito l'HIV come la principale causa di morte, i tassi di mortalità generale non erano cambiati.

"I nostri risultati sono uno spiacevole ricordo del tasso di mortalità di persone senza fissa dimora e uno squillo di tromba per la necessità di affrontare l'epidemia di decessi per overdose di droga in questa popolazione vulnerabile", spiega Travis Baggett, MD, MPH, del Dipartimento di Medicina MGH e BHCHP, che ha condotto lo studio. "Nel complesso, i giovani senza tetto sono morte in un nove volte superiore di tasso e di persone senza fissa dimora di mezza età in un quattro-e-un-metà volte più alto tasso rispetto agli adulti di età compresa tra paragonabile in Massachusetts." In risposta allo studio, BHCHP e la Commissione Salute Pubblica di Boston stanno conducendo uno sforzo di tutta la città per affrontare l'elevato numero di decessi per overdose da un punto di vista medico e politica.

L'attuale studio, che apparirà nel numero 11 febbraio di JAMA Medicina Interna (ex Archives of Internal Medicine) e sta ricevendo rilascio anticipato on-line, aggiorna il precedente studio che ha riguardato gli anni dal 1988 al 1993. Tale relazione ha scoperto che l'HIV è stata la principale causa di morte tra i pazienti di età compresa tra BHCHP 25-44, mentre l'omicidio è stata la causa principale tra quelle da 18 a 24 le malattie cardiache e il cancro erano le principali cause di morte in quelle da 45 a 64. Per aggiornare i dati, i ricercatori hanno analizzato le informazioni disponibili per più di 28.000 pazienti adulti che avevano ricevuto cure da BHCHP dal 2003 al 2008.




Overdose rappresentato quasi il 17 per cento di tutti i decessi tra i pazienti senza dimora studiati, e 81 per cento di quelle overdose coinvolti farmaci oppioidi. Il cancro e le malattie cardiache - ancora le cause primarie di morte tra gli individui più anziani senza casa - ogni rappresentavano quasi il 16 per cento dei decessi tra la popolazione senza fissa dimora complessiva. Problemi di salute associati con abuso di sostanze - come le malattie cardiache alcolismo associata, la polmonite e la revoca - hanno rappresentato l'8 per cento dei decessi.

Il significativo calo delle morti per l'infezione da HIV è stata compensata dall'aumento delle morti per overdose e altre questioni-tossicodipendenza legati, con conseguente nessun cambiamento nei tassi di mortalità complessiva dello studio precedente. La mortalità complessiva è stata più alta nei soggetti bianchi che in senzatetto neri o ispanici, che - scrivono gli autori - può essere causa di un onere sproporzionato di abuso di sostanze e di malattie mentali tra gli individui senza fissa dimora bianche rispetto alle minoranze senzatetto.

"I nostri risultati evidenziano la necessità urgente di espandere i servizi di dipendenza e di salute mentale e di loro integrarsi meglio nel sistema di assistenza primaria che servono persone senza fissa dimora", dice Baggett, che è anche un istruttore in medicina presso la Harvard Medical School. "Essi suggeriscono anche che, mentre i servizi di assistenza sanitaria, come BHCHP possono aiutare a migliorare la salute delle persone senza fissa dimora, probabilmente non sono sufficienti. Fare un impatto importante sulla mortalità per questi pazienti, sarà inoltre necessario affrontare i fattori sociali che contribuiscono al problema dei senzatetto nella prima posto. "

Nancy Rigotti, MD, del Dipartimento di Medicina MGH è senior autore della relazione JAMA Internal Medicine. Ulteriori co-autori sono James O'Connell, MD, presidente della BHCHP e un medico MGH; Bianca Porneala, MS, e Daniel Singer, MD, MGH Medicina; Erin Stringfellow, RSU, BHCHP; Stephen Hwang, MD, Università di Toronto; e John Orav, PhD, Brigham and Women Hospital. Finanziamento per lo studio include National Institute on Drug Abuse concessione K23DA034008 e American Cancer Society concedere 122269-IRG-12-070-01-IRG.

Fondata nel 1985, Boston Health Care per il Programma Homeless è evoluto nel più grande e più completo di assistenza sanitaria per il programma di senzatetto nel paese, fornendo servizi a più di 11.000 uomini senza fissa dimora, donne e bambini ogni anno in due grandi ospedali di insegnamento e di più oltre 80 rifugi e altri siti.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha