Oxygen diminuisce la capacità del cuore di rigenerarsi, i ricercatori scoprono

Maggio 27, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Sì, l'ossigeno. È ben noto che una delle principali funzioni del cuore è far circolare il sangue ricco di ossigeno in tutto il corpo. Allo stesso tempo, l'ossigeno è un elemento non metallico altamente reattivo e agente ossidante che si forma facilmente sostanze tossiche con molti altri composti. Quest'ultima proprietà è ora trovato alla base della perdita di capacità rigenerativa nel cuore adulto.

Questa nuova scoperta rivoluzionaria, pubblicata nel numero odierno di Cell, ritiene che i risultati di ambiente post-natale ricco di ossigeno in cellule ciclo arresto di cardiomiociti, o cellule del cuore.




"Conoscere il meccanismo chiave che trasforma la capacità rigenerativa del cuore fuori nei neonati ci dice come possiamo scoprire i metodi per risvegliare la capacità che nel cuore dei mammiferi adulti", ha detto il dottor Hesham Sadek, assistente professore di Medicina Interna presso UT Southwestern e autore senior lo studio.

A causa della atmosfera ricca di ossigeno sperimentato subito dopo la nascita, le cellule del cuore accumulano mitocondri - la centrale elettrica della cellula - che si traduce in una maggiore ossidazione. La produzione di massa di radicali dell'ossigeno dai danni mitocondri DNA e, in definitiva, determina l'arresto del ciclo cellulare.

"Abbiamo scoperto un meccanismo di protezione precedentemente non che media l'arresto del ciclo cellulare cardiomiociti e che si pone come conseguenza del metabolismo aerobico ossigeno-dipendente", ha detto il dottor Sadek.

Fisiologicamente parlando, dottor Sadek ha detto, mammiferi probabilmente ha dovuto fare la scelta nella fase iniziale tra l'essere ad alta efficienza energetica o mantenere la capacità del cuore di rigenerarsi. "La scelta è stata chiara," ha detto il dottor Sadek. "Più di ogni organo del corpo, il cuore deve essere ad alta efficienza energetica, al fine di pompare il sangue per tutta la vita."

Muscolo del cuore contiene la più alta quantità di mitocondri nel corpo e consuma il 30 per cento di ossigeno totale del corpo in solo uno stato di riposo. Purtroppo, l'energia che viene dal massiccio consumo di ossigeno ha un prezzo in forma di ossidazione del DNA che rende le cellule cardiache incapaci di dividere e rigenerare.

Dr. Sadek, insieme ai co-autori prima Dr. Bao "Robyn" Puente, tirocinanti post-dottorato in Pediatria, e il dottor Wataru Kimura, visita ricercatore senior in Medicina Interna, ha scoperto che se sottoposti topi per un ambiente a basso ossigeno, il cardiomiociti divisi più lungo del normale. L'opposto è vero quando i topi sono nati in un ambiente alto-ossigenato. In tal caso, i cardiomiociti fermati dividendo prima del normale.

Questo studio arriva sulla scia di risultati pubblicati nel 25 Febbraio, 2011, edizione di Science, in cui il Dr. Sadek trovato che se una parte di un cuore del mouse è stato rimosso durante la prima settimana dopo la nascita, che parte cresciuto indietro tutto e correttamente. Al contrario, un cuore adulto è irreversibilmente danneggiato con asportazione di anche una piccola quantità di tessuto.

Poiché il cuore del mammifero adulto non è in grado di rigenerare dopo un trauma, ciò rappresenta un grave ostacolo in medicina cardiovascolare. Avere un nuovo promettente comprensione di ciò che arresta il ciclo cellulare cardiomyocyte potrebbe essere una componente importante di approcci terapeutici basati proliferazione dei cardiomiociti.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha