Paradosso di invecchiamento: I più anziani si ottiene, meglio ci sentiamo?

Marzo 31, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Attualmente, ci sono circa 40 milioni di americani di età superiore ai 65 anni, con il segmento in più rapida crescita della popolazione più di 80 anni. Tradizionalmente, l'invecchiamento è stato visto come un periodo di progressivo deterioramento del funzionamento fisico, cognitivo e psicosociale, e l'invecchiamento è considerato da molti come il "numero uno problema di salute pubblica" di fronte gli americani di oggi.

Ma questa visione negativa dell'invecchiamento contrasta con i risultati di un ampio studio di 1.006 adulti più anziani a San Diego dai ricercatori della University of California, San Diego Facoltà di Medicina e Stanford University. I risultati dello studio di successo Aging Evaluation (SAGE) - comprendente un colloquio telefonico di 25 minuti, seguiti da una vasta posta in rilievo - sarà pubblicato in 7 dic rilascio on line del Journal of Psychiatry.

"Mentre vi è un crescente interesse di salute pubblica per la comprensione e la promozione dell'invecchiamento successo, fino ad ora poco pubblicato la ricerca ha unito le misure di salute fisica con valutazioni cognitive e psicologiche, in un campione ampio e scelto a caso", ha detto il ricercatore principale Dilip V. Jeste, MD, Estelle e Edgar Levi Sedia in Aging, Professore di Psichiatria e Neuroscienze, e direttore di Stein Institute di UC San Diego per la ricerca on Aging, e l'attuale presidente della American Psychiatric Association (che non è stato coinvolto in questo studio).




Lo studio ha incluso SAGE adulti di età compresa tra 50 e 99 anni tra, con una età media di poco più di 77 anni. Oltre alle misure che ha valutato i tassi di malattie croniche e disabilità, l'indagine ha esaminato criteri più soggettivi, come impegno sociale e partecipanti autovalutazione della loro salute generale.

"A volte i risultati più rilevanti sono dal punto di vista dei soggetti stessi", ha detto Jeste.

Lo studio conclude che la resilienza e la depressione hanno impatto significativo su come gli individui auto-rate invecchiamento di successo, con effetti che sono paragonabili a quello della salute fisica. "Anche se l'età avanzata è stato strettamente associato con peggio funzioni fisiche e cognitive, si è anche legato al migliore funzionamento mentale", ha detto il co-autore Colin Depp, PhD, professore associato di psichiatria alla UC San Diego School of Medicine.

Dopo aggiustamento per età, una maggiore auto-valutazione di invecchiamento di successo è stata associata con l'istruzione superiore, una migliore funzione cognitiva, una migliore percezione della salute fisica e mentale, meno depressione, e un maggiore ottimismo e resilienza.

Ai partecipanti è stato chiesto di valutare la misura in cui pensavano di avere "successo invecchiato", utilizzando una scala di 10 punti e con la propria concezione del termine. Lo studio ha scoperto che le persone con un basso funzionamento fisico ma ad alta resilienza, aveva auto-valutazioni di invecchiamento di successo simili a quelli delle persone fisiche sane con bassa resistenza. Allo stesso modo, le auto-valutazioni di individui con basso funzionamento fisico ma nessun o depressione minima avevano punteggi paragonabili a quelli delle persone fisicamente sane con depressione da moderata a grave.

"Era chiaro che, anche nel bel mezzo di declino fisico o cognitivo, individui nel nostro studio hanno riportato la sensazione che il loro benessere era migliorata con l'età", ha detto Jeste. Questo controintuitivo aumento di benessere con l'invecchiamento persisteva anche dopo aver considerato le variabili come il reddito, l'istruzione e il matrimonio.

Jeste suggerisce c'è un messaggio di take-away per i medici, che è quella di un approccio ottimista alla cura degli anziani può contribuire a ridurre ageism sociale. "Vi è una notevole discussione in forum pubblici per il salasso finanziario sulla società a causa di aumento dei costi di assistenza sanitaria per gli anziani - che alcune persone sprezzantemente l'etichetta 'tsunami d'argento.' Ma, invecchiamento con successo gli adulti più anziani possono essere una grande risorsa per le generazioni più giovani ", ha detto.

I risultati indicano un ruolo importante per la psichiatria nel migliorare l'invecchiamento di successo in adulti più anziani. "Non è né necessaria né sufficiente perfetta salute fisica", ha detto Jeste. "C'è il potenziale per migliorare l'invecchiamento di successo, favorendo resilienza e nel trattamento e la prevenzione della depressione."

Collaboratori per questo studio includono Gauri N. Savla, PhD, Wesley K. Thompson, PhD, Ipsit V. Vahia, MD, Danielle K. Glorioso, RSU, A'verria Sirkin Martin, PhD, Barton W. Palmer, PhD, David Rock, BA, e Shahrokh Golshan, PhD, UC San Diego; e Helena C. Kraemer, PhD, professore di biostatistica in Psichiatria presso la Stanford University.

Questo lavoro è stato sostenuto, in parte, da NIMH concede T32 MH-019.934 e P30 MH-066248, dal NIH Centro Nazionale per la Ricerca supporto concedere UL1 RR-031980, dal John A. Hartford Foundation, e da Sam e Rose Stein Institute per la ricerca on Aging.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha