Parenti di primo grado di pazienti con valvola aortica bicuspide, dovranno essere esaminati

Maggio 1, 2016 Admin Salute 0 50
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Valvola bicuspide aortica (BAV), una condizione in cui le valvole aortiche dei pazienti hanno solo due volantini invece dei normali tre, è l'anomalia cardiaca più comune, che colpisce fino al due per cento della popolazione generale. Il difetto può portare a depositi di calcificazione della valvola cardiaca, perdita della valvola e il conseguente rischio di un senso di oppressione al petto e mancanza di respiro. La condizione è facilmente diagnosticata; Spesso i medici possono sentire un "click" o un mormorio quando ascoltano il cuore di un paziente BAV con uno stetoscopio.

Studi hanno dimostrato che BAV è probabile genetica, anche se il gene non è stato identificato, e in alcune famiglie, incidenza di questo difetto potrebbe eseguire fino al 20 per cento.

Un nuovo studio, pubblicato sul Journal of American College of Cardiology, suggerisce che quasi un terzo dei parenti di primo grado (fratelli, figli o genitori) di pazienti BAV possono avere aorte allargata, una condizione potenzialmente grave che può essere solo rilevato subendo ecocardiogrammi transtoracici. Ciò è stato trovato anche in assenza di anomalie della valvola cardiaca stessa.




Secondo lo studio, il 32 per cento dei parenti di primo grado senza valvola cardiaca anomalia era significativamente aorte più grandi che prevede per età, sesso e dimensioni del corpo rispetto a nessun allargamento osservato nei pazienti di controllo. Inoltre, lo studio ha rilevato che le aorte dei parenti di primo grado avevano rigidità anormale simile ai pazienti con valvola bicuspide congenita. Generalmente, quando aorte sono 50 millimetri di diametro, la chirurgia è raccomandato per evitare una rottura dell'aorta.

"Se sai che un parente ha ancora valvola aortica bicuspide, poi si sa che si deve essere sottoposto,", ha detto l'autore dello studio Kirsten Tolstrup, MD, vice direttore del Cardiac invasiva Laboratory presso l'Istituto Cuore Cedars-Sinai. "BAV sembra essere una condizione genetica che ha molte manifestazioni diverse, così abbiamo studierà i geni."

Kirsten Tolstup, MD, vice direttore del Cardiac invasiva Laboratory presso il Cedars-Sinai Heart Institute, è a disposizione per discutere i risultati dello studio e di fornire ulteriori dettagli.

Questo studio, condotto tra 54 pazienti con valvola aortica bicuspide e 48 parenti di primo grado di pazienti e 45 controlli appaiati trovato:

  • 32 per cento di apparentemente sani parenti di primo grado hanno ampliato aortas
  • 53 per cento dei pazienti ha avuto BAV aorta allargata
  • 9,4 per cento dei parenti di primo grado aveva BAV

I risultati suggeriscono che i pazienti con valvola aortica bicuspide e dei loro parenti di primo grado dovrebbe avere un ecocardiogramma di screening per essere valutati per aorta dilatata e la valvola aortica bicuspide.

(0)
(0)
Articolo successivo Raising mealworms

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha