Paura, Fraintendimenti sui Screenings Tenere Molti afro-americani di ottenere mammografie

Maggio 18, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Formazione medici e operatori sanitari per migliorare la sensibilità culturale e la comunicazione con i pazienti afro-americani economicamente svantaggiate potrebbe influenzare queste donne per ottenere mammografie che potrebbero salvare la vita, secondo un nuovo studio nel Journal of General Internal Medicine.

Lo studio ha trovato che molte donne afro-americane percepiscono essi vengono trattati con mancanza di rispetto e di ricevere spiegazioni inadeguate circa proiezioni quando vanno a strutture sanitarie. Queste esperienze hanno influenzato le loro decisioni di saltare mammografie. Temono inoltre che non riceveranno un trattamento corretto in modo da evitare mammografie tutto, lo studio aggiunge.

"Il problema qui non è se questi sentimenti sono fondate o infondate", ha detto l'autore dello studio Monica Peek, MD, MPH, assistente professore di medicina presso il Medical Center. "Lo studio dà più senso per gli operatori sanitari su come possono adattare i loro stili di trattamento per incoraggiare questo gruppo ad alto rischio delle donne allo screening."




I risultati possono aiutare conto per l'enorme disparità tra i tassi di mortalità per cancro al seno in bianco contro le donne afro-americane. A livello nazionale, le donne afro-americane hanno un tasso di mortalità del 35 per cento più elevato di cancro al seno rispetto alle donne bianche, secondo il National Cancer Institute. A Chicago, il tasso di mortalità per le donne afro-americane è molto più alta rispetto alle donne bianche - 73 per cento - secondo il Sinai Urban Institute Health.

I risultati sono basati sul feedback raccolto durante i focus group che hanno incluso le donne che erano almeno 40 anni 29 a basso reddito americani afro-. Le donne sono state invitate per la loro percezione di mammografie, se avrebbero subire uno per lo screening per il cancro al seno, e altre questioni correlate.

Nonostante le raccomandazioni per le donne 40 anni e più di avere mammografie annuali, solo il 55 per cento delle donne hanno riferito di aver una mammografia negli ultimi due anni. Una donna nello studio ha avuto una storia di cancro al seno.

I partecipanti allo studio sono stati a basso reddito, le donne afro-americane medicalmente underserved che vivevano in quartieri urbani, economicamente sfidati in tutta Chicago. I partecipanti hanno ricevuto un buono regalo $ 15 a un negozio di alimentari in cambio della loro partecipazione.

Alla domanda perché non sono andate per mammografie periodiche, donne nello studio hanno diverse ragioni. Alcuni ritengono che non erano stati trattati con rispetto o non ricevuto informazioni adeguate dal team clinici durante le visite precedenti a strutture sanitarie.

Una donna ha raccontato sentirsi a disagio quando è stata lasciata sola, mentre le sue immagini venivano sviluppati e letti da un radiologo.

«Vedi, quando mi hanno lasciato, non c'era nessuno con me a parlare con me," ha detto.

Altri partecipanti allo studio hanno detto che pensavano chiunque con il cancro al seno sarebbe inevitabilmente muoiono di malattia, quindi non c'era l'uso di ottenere una mammografia.

"Non sapevo che si trattava di una possibilità di vivere dopo aver avuto il cancro al seno o era stato trovato avere il cancro al seno", ha detto una donna.

"Tutti quelli che conosco che ha avuto il cancro al seno [è] morta. Io [non ero a conoscenza] di qualcosa di diverso", ha detto un'altra donna.

Donne ha anche detto che le storie circolano dei pazienti che hanno avuto esperienze negative in fase di mammografie e ricevuto trattamenti contro il cancro non corretti, come ad esempio una mastectomia inutile. Questi racconti sono tutti filate nel folklore urbano su mammografie e di impatto la decisione delle donne di non avere schermati. Lo studio aggiunge che a causa delle loro paure, alcune donne ritardano sempre proiettati, che porta a risultati di salute peggiori, come la diagnosi di cancro in fase avanzata e tassi di mortalità più elevati.

Lo studio indica la necessità per i medici di essere addestrati in sensibilità culturale. Se gli operatori sanitari su misura la loro cura in modo appropriato per questa popolazione, questi pazienti possono essere più propensi a tornare per mammografie ripetizione. Lo studio suggerisce anche la necessità di più gli educatori sanitari di comunità di lavorare all'interno delle comunità svantaggiate, che spiega il processo di screening del cancro al seno, rivolgendosi percezioni errate, e rafforzare i messaggi di salute donne ricevono dai loro medici.

"Donne afro-americane hanno una forte esigenza di informazioni complete e una migliore comunicazione dei loro fornitori di assistenza sanitaria sulla prevenzione e il trattamento del cancro al seno. Purtroppo, abbiamo sentito nessuna delle donne nel nostro studio erano a conoscenza della diagnosi precoce o risultati positivi cancro al seno," Peek ha detto.

Lo studio è stato finanziato dalla Medicina di Open Society Institute come professione (MAP) programma di borse e Susan G. Komen for the Cure. Peek è attualmente supportato dal programma Robert Wood Johnson Foundation Harold Amos Medical Faculty Development.

Altri autori dello studio sono Judith Sayad e Ronald Markwardt.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha