Pazienti affetti da artrite giovanile idiopatica Biologics-naive hanno elevato rischio di cancro

Aprile 24, 2016 Admin Salute 0 22
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Pazienti Biologics-naпve Artrite idiopatica giovanile (AIG), possono avere un aumentato rischio di cancro, rispetto alla popolazione generale svedese, secondo la ricerca presentata al EULAR 2010, il congresso annuale della European League Against Rheumatism a Roma, Italia. I risultati di un ulteriore studio, che ha ricercato una piccola coorte di pazienti hanno mostrato un aumento della frequenza di cancro in coloro che ricevono l'etanercept biologica, tuttavia, i risultati sono stati ritenuti non statisticamente significativa dai ricercatori.

I risultati di uno studio di coorte basato sulla popolazione svedese ha scoperto che l'incidenza del cancro tra i pazienti pediatrici con JIA identificati durante gli ultimi 40 anni è stata paragonabile a quella osservata nella popolazione generale, (0,5 vs. 0,4 casi per 1000 anni-persona, Rischio Relativo (RR) = 1.1, 95% CI 0,9-1,5). Sottoinsieme analisi tuttavia indicato che i soggetti con diagnosi di JIA dal 1987 (l'anno in cui il registro svedese paziente raggiunta copertura a livello nazionale) erano a rischio elevato di sviluppare il cancro (RR = 2,3, 95% CI 1,2-4,4, 13 tumori JIA vs. 30 a confronto ), attribuito ad un aumento dell'incidenza di tumori del sistema linfatico (RR = 4,2, 95% CI 1,7-10,7, 8 tipi di cancro in JIA contro 10 in confronto).

"Questi risultati sono interessanti e suggeriscono che negli ultimi 20 anni, i pazienti con JIA non trattati con le terapie biologiche sembrano avere un elevato rischio di cancro, rispetto alla popolazione generale", ha detto l'autore principale dello studio Dr. Julia Simard, Epidemiologia Clinica Unità, Karolinska Institute, Stoccolma, Svezia. "I risultati del nostro studio indicano che la valutazione dei rischi di cancro con farmaci biologici nei pazienti pediatrici hanno bisogno di fattore di differenze di incidenza di cancro tra questi pazienti e la popolazione in generale. Da un punto di vista clinico, si deve ricordare che, anche se abbiamo notato un aumento del rischio in termini relativi, i rischi in eccesso rimangono bassi in termini assoluti. "




Lo studio svedese ha valutato una coorte nazionale JIA di 9020 pazienti. Per ogni paziente JIA, fino a cinque comparatori generale di popolazione sono stati identificati (n = 44.858). Nel biologici-naпve JIA coorte, 60 tipi di cancro sono state osservate durante 131.144 anni-persona, rispetto ai 266 tumori durante 661.758 anni-persona nel confronto popolazione. I ricercatori hanno notato che le analisi di sensibilità non ha rivelato una spiegazione per le differenze riscontrate tra i pazienti identificati prima e dopo il 1987.

I risultati del secondo dati dello studio combinato su 1.721 pazienti trattati con etanercept da tre registri prospettici JIA in Germania, Regno Unito e Stati Uniti. Dei 1.641 pazienti che si sono qualificati per l'analisi primaria, sono stati segnalati due tipi di cancro. Mentre questo ha prodotto un tasso più elevato del previsto rispetto alla popolazione generale, non era statisticamente significativa (RR stimato utilizzando un rapporto standardizzato Incident (SIR) di 3,7 (0,5-13,4, 95% CI)). Questo si crede di essere in parte a causa del tasso di eventi basso. L'interpretazione di questi risultati può essere ulteriormente limitata dal fatto che i tassi di confronto erano basati su una popolazione generale e non una popolazione JIA biologici-naпve, secondo lo studio svedese, che suggerisce questo può indicare un aumentato rischio di cancro sottostante.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha