Pedaggio salute mentale esigeva sui civili che lavorano con militari in zone di guerra

Aprile 4, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il pedaggio psicologico punire subito da personale militare in zone di guerra è stato ampiamente documentato da anni dai ricercatori, forse più che mai, sulla scia dei recenti impegni militari in Iraq e in Afghanistan.

Ma c'è stata una carenza preoccupante di ricerca esaminando pedaggio salute mentale esigeva sui gran numero di civili che lavorano con i militari in zone di guerra.

I sociologi Alex Bierman, un assistente professore presso l'Università di Calgary, e Ryan Kelty, professore associato presso Washington College in Maryland, punto questo fuori in un nuovo studio, pubblicato nel numero più recente di Psicologia Sociale Quarterly.




Lo studio prende in esame le esperienze di Stati Uniti Dipartimento di civili dell'esercito che lavorano in Iraq e in Afghanistan. La forza lavoro di civili impiegati dai militari - tra cui tecnici e altri che lavorano per sostenere le infrastrutture e le capacità dei militari - è significativo. Nel 2009, per esempio, l'esercito americano impiegato quasi un quarto di milione di civili, con oltre 6.000 dispiegati in Iraq e in Afghanistan.

Anche se questi civili non sono in prima linea di combattimento, sono ancora esposti a "pericolo di vita i rischi", dice Bierman. I ricercatori hanno scoperto che l'esposizione a questi rischi era relativamente frequente per molti dei civili che hanno studiato - più di un terzo del loro campione ha riferito la sensazione che le loro vite erano in pericolo un paio di volte al mese o più.

Secondo Bierman, ci sono una serie di modi queste minacce si manifestano. "Per esempio, i civili possono essere esposti a IED (ordigni esplosivi improvvisati)", dice Bierman. "E gli attacchi di razzi o mortai sulle basi non sono infrequenti Il protocollo per i civili in questi casi è quello di catturare la loro marcia -. Loro giubbotti di Kevlar e maschere antigas -. E la testa al riparo designato fino a quando non ricevono nuovo avviso civili spesso affrontare questo sorta di opprimente minaccia nel loro ambiente. "

Bierman e Kelty scoperto che i civili che hanno segnalato una maggiore esposizione a esperienze pericolo di vita hanno mostrato i sintomi più frequenti di stress psicologico, come la depressione, l'ansia e rabbia. I ricercatori hanno anche scoperto che la salute mentale è diventato progressivamente peggio, come l'esposizione alle minacce aumento.

"E 'importante capire che l'esposizione alla vita civile pericoli che minacciano può avere effetti sulla salute mentale a lungo termine, e ci deve offrire sostegno a queste persone", dice Bierman.

Bierman e Kelty di ricerca futura in questo settore si concentrerà sui modi in cui creare un ambiente di lavoro migliore per i lavoratori civili nelle zone di guerra. Anche se le minacce in zone di guerra sono sempre presenti, Bierman ritiene che le opportunità possono essere creati all'interno del posto di lavoro per un ambiente più favorevole che può aiutare a ridurre la tensione e lo stress in guerra.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha