Per i pazienti super-obesi, switch duodenale Beats bypass gastrico

Aprile 13, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Nella prima serie di grandi dimensioni,-istituzione singolo confronto direttamente i risultati di perdita di peso nei pazienti super-obesi, i ricercatori della University of Chicago hanno scoperto che una nuova operazione, lo switch duodenale, ha prodotto sostanzialmente migliori risultati di perdita di peso rispetto al funzionamento standard, il Roux-en-Y bypass gastrico.

Nel numero di ottobre di Annals of Surgery, i ricercatori riferiscono che il switch duodenale (DS) ha prodotto una maggiore perdita di peso rispetto al bypass gastrico Roux-en-Y (RYGB) di tutte le misure in pazienti con un indice di massa corporea (BMI) di almeno 50. Questi pazienti in genere abbiano almeno £ 150 più del loro peso ideale.

In questo studio, i pazienti sottoposti a switch duodenale erano significativamente più probabilità di raggiungere e mantenere la perdita di peso di successo - definito come perdere più della metà del loro peso in eccesso - ad un anno (DS 83,9% vs. 70,4% RYGB) e tre anni ( DS 84,2% vs. 59,3% RYGB) dopo l'intervento chirurgico.




"Mentre non esiste un'unica procedura bariatrica ideale che può essere applicato a tutti i pazienti gravemente obesi, abbiamo generalmente consigliato lo switch duodenale per quelli con un BMI superiore a 50", ha detto l'autore dello studio Vivek Prachanda, MD, assistente professore di chirurgia presso la University of Chicago. "Questo studio conferma che l'approccio. Entrambe le procedure sembrano essere ragionevolmente sicuro nelle mani di un team di esperti, ma l'interruttore duodenale sembra offrire un notevole vantaggio in termini di quantità e, eventualmente, la durata della perdita di peso."

Il super obesi costituiscono solo una frazione della obesità pandemia Stati Uniti, ma le loro fila stanno aumentando più velocemente di qualsiasi altro gruppo. Quando il termine è stato coniato nel 1987, meno di uno su 2.000 adulti negli Stati Uniti ha incontrato i criteri di un BMI superiore a 50. (Un normale BMI è 18,5-24,9. Da 25-29,9 è considerato in sovrappeso. Trenta o superiore è considerato obeso, 40 e sopra è patologicamente obesi) La prevalenza del super-obesi è quintuplicato da allora, a uno su 400 adulti degli Stati Uniti nel 2000, che aggiunge fino a più di 50.000 persone negli Stati Uniti.

Allo stesso tempo, bariatrica o chirurgia perdita di peso è aumentato da circa 16.000 casi nel 1992, a 63.000 nel 2002, a 171.000 nel 2005. La procedura chirurgica più comune per questi pazienti - più del 80 per cento di tutte le operazioni bariatrica nel 2002 --is il bypass gastrico, che coinvolge pinzatura fuori una grande parte dello stomaco per fare sovralimentazione difficile e reinstradamento l'intestino per ridurre l'assorbimento di calorie. Lo switch duodenale - meno otto per cento di tutte le procedure bariatrica svolte a livello nazionale - lascia un sacchetto di stomaco leggermente più grande, ma rende anche alterazioni più drastici l'intestino per limitare l'assorbimento, in particolare di grassi e amidi.

Questo studio ha coinvolto 350 pazienti super-obesi consecutivi sottoposti a chirurgia di perdita di peso presso l'Università di Chicago Hospitals tra 5 Agosto 2002, e 10 novembre, 2005. Un centinaio di novantotto pazienti sottoposti a switch duodenale e 152 ha avuto un bypass gastrico . Più del 80 per cento di entrambi i gruppi era di sesso femminile. L'età media era di 40 anni, ma che variava da 18 a 68. Circa il 92 per cento ha avuto l'intervento chirurgico eseguito per via laparoscopica, attraverso piccole incisioni addominali.

I pazienti duodenale-switch sono stati leggermente più pesante. Il loro peso medio prima della chirurgia era £ 368, rispetto ai 346 per i pazienti gastrica-bypass. BMIs media sono stati anche più in alto: 58,8 per i pazienti duodenale-switch (fino a 96,3), rispetto ad un BMI medio di 56,4 per i pazienti gastrica-bypass (fino a 84,2).

In media, i pazienti che hanno avuto un interruttore duodenale rimasti in ospedale un giorno di più, quattro giorni invece di tre. Circa il 24 per cento dei pazienti DS è rimasto più di quattro giorni e circa il 20 per cento dei pazienti RYGB rimasto più di tre giorni. C'era un decesso tra i 198 pazienti-switch duodenale entro 30 giorni dell'operazione e nessun decesso prima di 30 giorni tra 152 pazienti gastrica-bypass.

Lo switch duodenale prodotto perdita di peso maggiore. Pazienti DS perso peso sul totale e una maggiore percentuale di eccesso di peso corporeo e di conseguenza ha avuto un calo più grande in BMI. Quando sono stati pesati un anno dopo l'intervento chirurgico, i pazienti DS avevano perso una media di £ 149 rispetto a 121 sterline per i pazienti RYGB. Dopo tre anni, i pazienti DS avevano perso 173 £, ma la perdita di peso medio per i pazienti RYGB erano diminuite a 118 sterline.

"Ognuno di questi pazienti ha avuto una significativa perdita di peso," Prachanda ha detto, "ma i pazienti duodenale-switch avuto maggiore perdita di peso e sembrava per mantenere il peso fuori più a lungo."

"C'è stata una percezione tra chirurghi bariatrici che lo switch duodenale potrebbe fornire meglio la perdita di peso di bypass gastrico in super obesi individui", ha detto Prachanda. Diversi studi hanno dimostrato alti tassi di fallimento di perdita di peso e il riacquisto del peso dopo bypass gastrico in questi pazienti.

Ma i chirurghi sono stati riluttanti ad adottare lo switch duodenale per diversi motivi, ha detto: "maggiore complessità tecnica delle operazioni, in particolare quando eseguito in laparoscopia, un maggiore potenziale di carenze nutrizionali, e la necessità per tutta la vita medica di follow-up."

"Alla luce di questi problemi", ha detto, "sarebbe difficile consigliare switch duodenale senza dimostrare un vantaggio significativo rispetto al bypass gastrico, che è generalmente un'operazione molto efficace in pazienti gravemente obesi. Il nostro studio dimostra un vantaggio per quanto riguarda la perdita di peso . "

"Abbiamo ancora bisogno di dati a lungo termine di questi pazienti", ha aggiunto. "Attualmente stiamo confrontando gli esiti nutrizionali e migliorare problemi di salute correlati all'obesità, tra cui il diabete di tipo 2, pressione alta, livelli elevati di colesterolo, reflusso acido, e apnea ostruttiva del sonno in questi pazienti. Non sappiamo ancora quanto la perdita di peso abbiamo bisogno di ottenere quei benefici per la salute, ma perdere più del peso in eccesso certamente sembra essere migliore. "

Ulteriori autori dello studio sono stati John Alverdy e Roy Davee dell 'Università di Chicago.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha