Perché infezioni del tratto urinario Comunemente ricorrono in donne

Aprile 3, 2016 Admin Salute 0 15
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Ogni anno, quasi dieci milioni di persone negli Stati Uniti - soprattutto donne - di consultare i loro medici a causa di infezioni del tratto urinario, che comunemente comprendono la cistite (infiammazione della vescica). Per verificare se IBC sono presenti in queste infezioni, David Rosen e colleghi della Washington University di St Louis e l'Università di Washington a Seattle raccolti campioni di urina da ottanta donne con cistite e di una ventina di donne che una storia di cistite, ma non aveva più alcun sintomo di esso.

Usando la microscopia ottica, microscopia elettronica e una tecnica chiamata immunofluorescenza (l'individuazione di anticorpi e antigeni con coloranti fluorescenti), i ricercatori hanno trovato IBC nei campioni di urina di quasi una su cinque delle donne con cistite. Quasi la metà delle donne con cistite - tra cui tutti quelli che avevano IBC - aveva batteri filamentosi nelle urine. Questi sono batteri assumendo una forma lunga e sottile come parte di un meccanismo per diffondere nel tratto urinario. Inoltre, la maggior parte delle donne con batteri filamentosi - e tutte le donne con GIR - avevano infezioni causate da E coli: le specie di batteri che ha dimostrato di persistere e provocare la re-infezione delle vesciche di topi. Nessuna delle donne senza cistite aveva GRV o batteri filamentosi.




I campioni sono stati prelevati in un solo punto nel tempo, quindi saranno necessari ulteriori studi di tradurre questi risultati in applicazioni cliniche. I risultati suggeriscono che il ciclo di IBC si verifica negli esseri umani e che è associato con infezioni causate da E coli. Infatti, come solo un campione è stato prelevato da ciascuna donna, GIR può essere ancora più comune di quanto indicato nello studio.

In un articolo correlato * Steven Opal esamina il fenomeno dei batteri che comunicano tra loro e coordinano le loro attività, e non in qualità di microrganismi solitari ("soldati solitari"). Tale comunicazione è stato inizialmente osservato in un batterio bioluminescente noto come Vibrio fischeri, che forma un rapporto insolito simbiotico con le Sepiolida hawaiane. Il batterio è occupato da organi luminosi lungo il corpo dei calamari e, quando alte concentrazioni di batteri sono raggiunti, il batterio induce i suoi geni conosciuti come geni luciferasi per generare luce visibile.

I batteri beneficiare di questo rapporto, come calamari fornisce una fonte di nutrienti. I benefici calamari dalla sorgente di luce microbica, in quanto fornisce una forma unica di camuffamento per il calamaro durante i rituali di accoppiamento notturne. La comunicazione tra i batteri avviene attraverso la loro produzione di una molecola solubile "quorum sensing". Dr Opal collega questo fenomeno alle comunità batteriche di infezioni del tratto urinario nelle donne, come descritto da Rosen e colleghi. Egli afferma che lo studio Rosen e colleghi 'solleva la possibilità che l'individuazione delle comunità batteriche intracellulari nelle persone "potrebbe aiutare a identificare i pazienti che possono beneficiare di un corso più lungo di agenti antimicrobici, o dagli agenti che penetrano lo spazio intracellulare."

Citation: Rosen DA, Hooton TM, Stamm WE, Humphrey PA, Hultgren SJ (2007) Individuazione delle comunità batteriche intracellulari di infezione del tratto urinario umano. PLoS Med 4 (12): E329. http://medicine.plosjournals.org/perlserv/?request=get-document&doi=10.1371/journal.pmed.0040329

* Related PLoS Medicine Research in Traduzione dell'articolo: Opal SM (2007) che vivono in comune da batteri e la patogenesi delle infezioni del tratto urinario. PLoS Med 4 (12): e349.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha