Percorso chiave in fase terminale la progressione del tumore del cancro alla prostata bloccato

Luglio 28, 2015 Admin Salute 0 42
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il cancro della prostata avanza quando i tumori diventano resistenti alla terapia ormonale, che è il trattamento standard per i pazienti, e iniziare a produrre i propri androgeni.

I ricercatori del UT Southwestern Medical Center hanno scoperto che bloccando una delle tappe enzimatiche che permettono al tumore di produrre androgeni potrebbe essere la chiave per arrestare la crescita di un tumore.

I risultati, che appaiono in linea e nel numero di agosto di Endocrinologia, suggeriscono che questo passo un giorno potrebbe fornire un nuovo viale di terapia per i pazienti con cancro alla prostata in fase terminale. Esperti sanitari stimano che più di 2 milioni di uomini negli Stati Uniti hanno il cancro alla prostata, con più di 27.000 decessi correlati alla malattia nel 2009.




"Siamo stati in grado di bloccare la risposta androgeni, che è un percorso centrale per la progressione del tumore", ha detto il dottor Nima Sharifi, assistente professore di medicina interna e autore senior dello studio.

Tumori della prostata allo stadio terminale in genere vengono trattati con gli ormoni che sopprimono i livelli degli androgeni, o ormoni maschili come il testosterone, che inducono le cellule tumorali della prostata a crescere. Alla fine, tuttavia, i tumori diventano resistenti a questa terapia e riprendono la loro crescita.

Utilizzando linee cellulari di cancro alla prostata, il dottor Sharifi ei suoi colleghi hanno scoperto che il deidroepiandrosterone ormone (DHEA) è convertito dai tumori in androgeni. Bloccando l'enzima 3β-idrossisteroide deidrogenasi (3βHSD), che è responsabile per il primo passo enzimatica che è necessario per convertire DHEA agli androgeni, i ricercatori sono stati in grado di chiudere ancora di salvezza dei tumori.

"Gli enzimi in generale, può fare grandi bersagli farmacologici, quindi questo processo in teoria potrebbe essere mirato per lo sviluppo di nuovi trattamenti per il cancro alla prostata in fase terminale, che ha limitato le opzioni terapeutiche in questo momento", ha detto il dottor Sharifi, un investigatore in Harold del UT Southwestern C. Simmons Comprehensive Cancer Center. "L'obiettivo sarebbe quello di sviluppare un farmaco che gli obiettivi che enzima da utilizzare per l'avanzato, fase incurabile."

Nessun trattamenti standard attualmente bersaglio questo enzima, ma ci sono prove clinico dimostrato che questo percorso è fondamentale per guidare la progressione del tumore.

UT Southwestern altri ricercatori partecipanti allo studio sono stati autori di piombo Dr. Kristen Evaul, ricercatore post-dottorato in medicina interna, e Rui Li, assistente di ricerca in medicina interna; Mahboubeh Papari-Zareei, socio di ricerca in medicina interna; e il dottor Richard Auchus, professore di medicina interna.

Lo studio è stato sostenuto dal Howard Hughes Medical Institute, il Prostate Cancer Foundation, l'Army Medical Research e Materiel Command, il Fondo di Burroughs Wellcome e il Charles A. e Elizabeth Ann Sanders Sedia in ricerca traslazionale.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha