Percorso matematica ai virus di combattimento adottate dagli scienziati

Giugno 1, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Matematici dell'Università di York hanno unito le forze con sperimentalisti presso l'Università di Leeds di fare un passo importante nella scoperta di come i virus fare nuove copie di se stessi durante un'infezione.

I ricercatori hanno costruito un modello matematico che fornisce importanti nuove intuizioni sui meccanismi molecolari alla base di montaggio virus che aiuta a spiegare l'efficienza del loro funzionamento.

La scoperta apre nuove possibilità per lo sviluppo di terapie anti-virali e potrebbe aiutare nel trattamento di una serie di malattie da HIV e l'epatite B e C per il "winter vomito bug" Norovirus e il comune raffreddore. La ricerca è pubblicata negli Atti della National Academy of Sciences (PNAS).




I ricercatori guidati dal professor Reidun Twarock, del Dipartimento di Matematica e Biologia presso York, hanno stabilito una base teorica per la velocità e l'efficienza con cui i virus assemblare contenitori proteine ​​protettive per le loro informazioni genetiche - in questo caso, una molecola di RNA - durante un'infezione.

Incorporando più contatti specifici tra l'RNA genomico e le proteine ​​nei contenitori, e altri dettagli di infezioni da virus reali, modello matematico del team di ricerca dimostra come questi contatti agiscono insieme per ridurre la complessità della formazione virus, risolvendo così un puzzle di vecchia data su virus assemblaggio - una forma di paradosso di Levinthal. Questo assicura anche confezionamento efficace e selettivo del genoma virale e si è evoluta perché fornisce significativi vantaggi selettivi a virus che operano in questo modo.

Professor Twarock, membro del Centro York per Complex Systems Analysis (YCCSA), ha dichiarato: "Questo sforzo interdisciplinare ha fornito intuizioni sorprendenti in un meccanismo fondamentale in virologia esistente tecniche sperimentali per lo studio di assemblaggio virale sono in grado di identificare i ruoli giocati cooperativa. da parte di tutti i componenti importanti, mettendo in evidenza la necessità e la potenza della modellazione matematica. Questo modello è un cambiamento di paradigma nel settore del montaggio virale. Essa getta nuova luce sul montaggio virus in un importante classe di virus e la loro evoluzione, e si apre un romanzo strategia per la terapia antivirale. "

Il professor Peter Stockley, del Centro per la Biologia Molecolare Astbury Strutturale presso l'Università di Leeds, ha aggiunto:. "Questi risultati forniscono una nuova prospettiva per la nostra comprensione di montaggio virus, evidenziando caratteristiche importanti nel processo che era stato precedentemente trascurato Abbiamo già ottenuto prova di principio in un semplice virus modello che queste funzioni possono essere bersaglio di farmaci. Le nuove opportunità di intervento anti-virale offerte dal nostro giornale applicano anche ai virus per i quali le opzioni terapeutiche sono attualmente limitati. Il nuovo approccio è allettante perché consente ci rivolgiamo aspetti cooperativi di assemblaggio virale che si conservano tra ceppi virali diversi, rendendo meno probabile che la terapia farmacologica potrebbe suscitare mutazioni di resistenza. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha