Perdita di una proteina favorisce la crescita del tumore del polmone

Marzo 20, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Ricercatore Zafira Castaсo ha scoperto che la perdita di una proteina nelle prime fasi del cancro polmonare favorisce la crescita tumorale. Questa è la conclusione che il Dottore in Biochimica raggiunto nella tesi che ha difeso presso l'Università di Navarra

Per eseguire lo studio ha iniziato con gli studi precedenti dal suo laboratorio, che ha dimostrato che la proteina αCP4 appare nelle cellule dei tessuti che rivestono il polmone normale, e che, tuttavia, si perdono nelle prime fasi del cancro polmonare e in il 67% dei tumori osservati.

Il nuovo Medico in Biochimica estratta varie linee cellulari di diversi tipi di tumori polmonari e ha introdotto una sequenza della proteina αCP4 per osservare gli effetti derivanti. In alcune delle cellule ha dimostrato che la proliferazione del tumore è stata ridotta. In particolare, nei tumori maligni di grandi cellule ha osservato che la loro capacità di crescita è stata ridotta, indipendentemente dalla loro ancoraggio o capacità invasiva, due caratteristiche fondamentali per la produzione di metastasi.




La diagnosi precoce

Il cancro ai polmoni è uno dei principali cause di decesso, insieme con malattie cardiovascolari, sia in Europa che negli Stati Uniti, a causa del fatto che è generalmente rilevato in una fase tardiva quando la malattia è quasi incurabile. Pertanto è necessario sviluppare nuove strategie che permettono la rilevazione di tumori di dimensioni più piccole, biomarker che rendono possibile la diagnosi precoce, nonché una maggiore comprensione delle alterazioni che si verificano. Tutto questo al fine di scoprire terapie specifiche per correggere questi errori.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha