Permettere persone con HIV per essere donatori di organi potrebbe salvare la vita dei pazienti HIV-positivi con insufficienza epatica o renale

Maggio 22, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Se il Congresso degli Stati Uniti ha invertito la sua divieto permettendo alle persone con HIV per essere donatori di organi dopo la loro morte, i pazienti circa 500 HIV-positivi con insufficienza renale o epatica ogni anno potrebbe ottenere trapianti entro mesi, piuttosto che gli anni che attualmente attendono in lista, la nuova ricerca suggerisce Johns Hopkins.

"Se questo divieto legale sono state revocate, potremmo potenzialmente fornire trapianti di organi ad ogni singolo candidato trapianto sieropositivo in lista d'attesa", dice Dorry L. Segev, MD, Ph.D., professore associato di chirurgia presso la Johns Hopkins University School of Medicine e autore senior dello studio. "Invece di scartare organi sani di persone con infezione da HIV quando muoiono, quegli organi potrebbero essere disponibili per i candidati HIV-positivi."

Non solo sarebbero candidati al trapianto di HIV-positivi ottenere organi prima se sono stati legalizzati tali trapianti, Segev dice, ma dal trapianto i pazienti e li spostano fuori dalla lista di attesa, il tempo per trapianto sarebbe più breve per i pazienti non-HIV-infetti.




Il divieto di donazione di organi da parte dei pazienti HIV-positivi è una reliquia degli anni 1980, quando era ancora chiaro cosa abbia causato l'AIDS, al momento una nuova epidemia devastante spazzare gli Stati Uniti. Congresso ha messo il divieto nel Transplant Act Nazionale Organo del 1984 e non è mai stato aggiornato, nonostante il fatto che l'HIV non è più una condanna a morte immediata, ma una malattia cronica gestito con i farmaci.

Il numero di pazienti HIV-positivi che ricevono un trapianto di rene o di fegato - con organi non-infetti da HIV - è in aumento, come i medici diventano più a suo agio con l'idea, e pazienti stanno avendo buoni risultati, dice Segev. Nel 2009, più di 100 pazienti HIV-positivi hanno ottenuto nuovi reni e 29 hanno ottenuto nuovi fegati. Pazienti affetti da HIV possono incontrare tassi di fegato e malattie renali dovuti accelerata in parte agli effetti tossici della terapia antiretrovirale, i farmaci che tengono a bada l'HIV.

Segev ed i suoi colleghi di cui nel loro studio, pubblicato presto online sull'American Journal of Transplantation, per stimare il numero di persone che muoiono ogni anno negli Stati Uniti che sono buoni potenziali donatori di organi ad eccezione che sono HIV-positivi. Essi abbattuti i dati da due fonti principali - la Nationwide ospedaliera di studio, che contiene informazioni sulle morti in ospedale di pazienti con infezione da HIV, e la ricerca di rete HIV, un Registro nazionale rappresentativo di persone con HIV. Il team ha stabilito che il numero di decessi annuali con quello che si ritiene siano organi adatti al trapianto è stato di circa la stessa come stimato da ogni fonte di dati - una media di 534 ogni anno tra il 2005 e il 2008 nel Nationwide ospedaliera di studio e una media di 494 ogni anno tra il 2000 e il 2008 nel Research Network HIV.

Mentre non trapianti di organi infetti da HIV in pazienti affetti da HIV sono stati fatti negli Stati Uniti a causa del divieto, Segev dice medici in Sud Africa hanno iniziato a fare questo tipo di trapianto con ottimi risultati.

Segev suggerisce che, in transizione a un sistema in cui gli organi di donatori con infezione da HIV possono essere trapiantate in pazienti affetti da HIV, i medici possono invitare le lezioni ed esperienze di trapianto pazienti affetti da epatite C di organi da parte di persone con la stessa malattia. Questa pratica, che non è sempre stata la norma, ha notevolmente ridotto la lista d'attesa per questi destinatari, senza compromettere in modo significativo la sopravvivenza del paziente o del trapianto. La decisione se o meno utilizzare questi organi non è un legale, ma quella fatta dal medico.

L'utilizzo di organi infetti da HIV non è senza problemi. Ci sono questioni mediche e di sicurezza che devono essere affrontate. I medici devono assicurarsi che gli organi prelevati sono abbastanza sano per il trapianto e che non vi è il minimo rischio di infettare il destinatario con un ceppo più aggressivo del virus. C'è anche il timore che un organo sieropositivo potrebbe accidentalmente essere trapiantato in un ricevente HIV-negativi. Segev dice che l'epatite C-organi infetti sono chiaramente contrassegnati come tali protocolli e simili possono essere sviluppati con gli organi affetti da HIV.

"Gli stessi processi che sono in atto per proteggere le persone da ottenere un organo con epatite C accidentalmente potrebbero essere messe in atto per gli organi infetti da HIV", dice Segev. "Se si considera l'alternativa - un alto rischio di morire in lista d'attesa - allora queste piccole sfide sono offuscati dal grande beneficio potenziale."

Segev dice eliminando il divieto di donazione di organi infetti da HIV avrebbe risultati immediati. In un primo momento, si prevede, non ci sarebbero più organi affetti da HIV rispetto alle persone in lista d'attesa. Poi, come i medici si rese conto che i loro pazienti con infezione da HIV non avrebbero più dovuto aspettare cinque-sette anni per un trapianto, Segev dice che pensa sempre più pazienti con infezione da HIV potrebbe firmare per la lista ridotta di un sieropositivo organo.

"L'intera equazione per la ricerca di un trapianto per qualcuno con l'HIV e insufficenza epatica o renale cambierebbe se questa fonte di organi si sono resi disponibili," dice. "Vogliamo che le decisioni prese dalle mani del Congresso e mettere nelle mani dei medici."

Questa ricerca è stata sostenuta da una sovvenzione da parte del National Institute of Diabetes e Digestiva e Malattie renali.

Altri ricercatori del Johns Hopkins hanno contribuito a questo studio includono Brian J. Boyarsky, BA; Erin C. Hall, M.D., M.P.H .; Andrew L. Singer, M.D., Ph.D .; Robert A. Montgomery, M.D., D. Phil .; e Kelly A. Gebo, M.D., M.P.H.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha