PET/CT mostra chiari vantaggi rispetto stadiazione convenzionale per i pazienti di cancro al seno

Aprile 26, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Una nuova ricerca pubblicata nel numero di gennaio del Journal of Nuclear Medicine mostra che 18F-fluorodesossiglucosio (18F-FDG) tomografia ad emissione di positroni (PET)/tomografia computerizzata (CT) di imaging offre significative informazioni stratificazione prognostica a stadiazione iniziale nei pazienti con mammella localmente avanzato cancro. Rispetto all'esposizione tradizionale, 18F-FDG PET/CT ha mostrato in modo più accurato le lesioni al torace, addome e le ossa in una singola sessione, cambiando gestione per oltre il 50 per cento dei pazienti nello studio.

Linee guida del National Comprehensive Cancer Network (NCCN) raccomandano un esame fisico, mammografia bilaterale, ecografia o della mammella risonanza magnetica (RM) di imaging per esaminare il seno, così come petto CT diagnostica, CT diagnostica addominale o pelvica o la RM e scintigrafia ossea per la valutazione delle linee guida lontani involvement.The NCCN considerare 18F-FDG PET/CT di essere "molto utile in situazioni in cui gli studi di sosta standard, sono equivoci o sospetti."

"La prognosi dei pazienti con carcinoma mammario localmente avanzato rimane scarsa. In questo studio abbiamo voluto verificare se l'uso di 18F-FDG PET/CT a stadiazione iniziale potrebbe avere un impatto sulla stratificazione prognostica e la gestione di pazienti con tumore della mammella localmente avanzato ", ha detto David Groheux, MD, PhD, autore principale dello studio" 18F-FDG PET/CT in gestione temporanea pazienti con localmente avanzato o infiammatorie cancro al seno: Confronto con Staging Convenzionale ".




Cento e diciassette pazienti con carcinoma mammario localmente avanzato sono stati prospetticamente inclusi nello studio per un corso di cinque anni. I pazienti sono stati sottoposti a metodi di imaging convenzionali, tra cui la scansione delle ossa, la radiografia del torace, o CT dedicato e l'esame addominopelvica ecografia o TC con mdc e sono state organizzate di conseguenza. Hanno poi ricevuto un 18F-FDG PET/TC, che è stata valutata da specialisti di medicina nucleare senza alcuna conoscenza dei risultati di imaging convenzionali. La formazione immagine convenzionale e risultati di imaging 18F-FDG sono stati poi confrontati.

Tutti i tumori primari sono stati identificati da 18F-FDG PET/CT. Le scansioni hanno confermato il coinvolgimento linfonodale nei pazienti in stadio IIIC e ha rivelato il coinvolgimento linfonodale insospettata in 32 pazienti aggiuntivi. Inoltre, metastasi a distanza (osso, linfonodi distanti, fegato, polmone e pleura) sono stati visualizzati con 18F-FDG PET/TC in 43 pazienti; immagini convenzionali solo identificato 28 pazienti con metastasi a distanza. Nel complesso, 18F-FDG PET/CT ha cambiato la fase di 61 su 117 pazienti, che, a loro volta, hanno inciso il trattamento raccomandato per i pazienti.

"Questo è un passo verso la medicina veramente personalizzata che l'imaging molecolare può portare - l'acquisizione di un'immagine che fornisce informazioni sufficienti strategie di gestione per davvero su misura alle esigenze singolari di ogni paziente", ha osservato Groheux. "Sulla base di questi risultati, 18F-FDG PET/TC può diventare la più importante modalità di sosta lontano in pazienti con tumore della mammella localmente avanzato."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha