PET/CT porta una nuova speranza ai pazienti con forma mortale di cancro al seno

Marzo 20, 2016 Admin Salute 0 9
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

"PET/TC è utile nella realizzazione di cancro al seno infiammatorio, perché fornisce informazioni sia sul sito malattia primaria, come pure il coinvolgimento della malattia in tutto il resto del corpo", ha detto Selin Carkaci, MD, assistente professore di radiologia diagnostica presso l'Università del Texas MD Anderson Cancer Center (UTMDACC) a Houston. "Inoltre, PET/CT è anche uno strumento pratico per la pianificazione terapeutica."

Il carcinoma mammario infiammatorio è una forma rara ma estremamente aggressiva di cancro al seno che non presenta come altre forme di cancro al seno. Essa rappresenta da 1 a 5 per cento di tutti i casi di cancro al seno negli Stati Uniti. La malattia tende ad essere diagnosticati in donne in età più giovane ed è caratterizzata da arrossamento, gonfiore o calore nel petto. Questi sintomi si verificano entro un periodo di tre mesi. Spesso non c'è grumo palpabile, e dal momento in cui viene diagnosticato il cancro si è già metastatizzato, o la diffusione, riducendo le possibilità di sopravvivenza. Secondo l'American Cancer Society, il tasso di sopravvivenza a cinque anni per i pazienti con cancro al seno infiammatorio è solo il 25 al 50 per cento.




Con FDG-PET/CT, i ricercatori sono in grado di determinare con precisione la posizione di metastasi nelle prime fasi del processo di malattia, quando il trattamento adeguato può essere somministrato.

"Il cancro al seno non è un problema locale," ha detto il co-autore Homer A. Macapinlac, MD, presidente e professore di medicina nucleare a UTMDACC. "Si tratta di una malattia sistemica."

Lo studio ha incluso 41 donne, età media 50 anni, che sono stati di recente diagnosi di cancro al seno infiammatorio. Ogni paziente è stato sottoposto un corpo intero esame FDG-PET/CT.

FDG-PET/CT raffigurato metastasi in 20 pazienti (49 per cento). Questi risultati sono stati confermati da biopsia e di imaging complementari. FDG-PET/CT ha prodotto solo due risultati falsi positivi, identificando quelle aree, come cancerogene quando in realtà nessuna malattia era presente, con un conseguente tasso di precisione del 95 per cento. Le scansioni PET/TC sono stati anche in grado di identificare i casi di coinvolgimento cancro nei linfonodi dei pazienti con una precisione del 98 per cento.

Eseguendo PET/CT presto nel trattamento del carcinoma mammario infiammatorio, medici in grado di determinare l'efficacia del regime terapeutico e apportare le modifiche necessarie.

PET fornisce informazioni su come il corpo funziona a livello cellulare, mentre CT fornisce una resa anatomica della parte interna del corpo. In un FDG-PET/TC, il CT prima produce immagini dettagliate di anatomia interna del corpo. Il paziente viene quindi iniettato con una piccola quantità di un farmaco radioattivo, che è-F-18 marcato glucosio, e PET viene eseguita. Poiché le cellule tumorali in rapida crescita nutrono zuccheri come il glucosio, il PET/CT delinea aree dove il glucosio si accumula nel corpo, individuando la posizione delle cellule tumorali.

"Che cosa c'è di eccitante PET/CT è che è in grado di individuare la malattia nelle sue prime fasi, quando i cambiamenti stanno avvenendo a livello funzionale e cellulare", ha detto il dottor Carkaci. "Questo è molto diverso da altre modalità di imaging che identificano la malattia quando vi è la distruzione della normale anatomia."

Seno infiammatorio del MD Anderson Cancer Clinic e Research Program, che ha aperto nel luglio 2007, è la prima clinica al mondo dedicato alla ricerca, la diagnosi e il trattamento della malattia.

Co-autori sono H.T. Le-Petross, M.D., M. Cristofanilli, M.D., A.M. Andullo-Gonzales, M.D., e W.T. Yang, M.D.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha