Più accesso alle cure sanitarie può portare a mammografie inutili

Marzo 21, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori hanno concluso che un migliore accesso alle cure sanitarie può portare l'uso eccessivo di mammografie per le donne che vedere regolarmente un medico di base e che hanno una speranza di vita limitata.

La nota di cautela da parte dei ricercatori della University of Texas Medical Branch a Galveston è che lo screening delle donne in questa categoria potrebbe sottoporli "a maggiori rischi di sofferenza fisica, emotiva ed economica."

Dr. Alai Tan, un biostatistico senior Sealy Center di UTMB on Aging e autore principale dello studio, ha detto che "non vi è stata poca tentativo sistematico di definire le linee guida che aiutino a determinare quando lo screening del cancro al seno potrebbe non essere appropriato o abusata.




"Le linee guida dell'American Cancer Society sullo screening, ad esempio, non hanno avuto alcun limite massimo di età," Tan ha scritto nello studio. "Questo è diverso dal caso di screening antigene prostatico specifico, in cui sia l'American Cancer Society e l'American Urological Association hanno linee guida di lunga data che escludono gli uomini con una aspettativa di vita inferiore a 10 anni."

Lo studio è stato pubblicato nel numero di giugno di cure mediche, la rivista ufficiale della Sezione cure mediche della American Public Health Association.

Utilizzando i dati dal 2006 al 2009, i ricercatori hanno studiato circa il 5 per cento rivendicazioni Medicare depositate in quel periodo da parte delle donne la cui aspettativa di vita è stato meno di sette anni. Essi hanno inoltre studiato dove vivevano le donne e se avevano un medico di base.

In generale, i ricercatori hanno scoperto che l'uso di mammografie diminuisce l'aspettativa di vita di una donna diventa più piccolo. Tuttavia, hanno trovato che la tendenza al ribasso generale come una donna invecchia potrebbe essere compensato da un migliore accesso alle cure sanitarie.

Ad esempio, il tasso di screening per la donna con una speranza di vita di meno di sei anni, che aveva visto un medico di base o meno due volte durante il periodo di tre anni è stato studiato circa il 20 per cento. Tuttavia, tra le donne che avevano visto un medico di base di 13 o più volte durante questo periodo che ha avuto una speranza di vita di meno di quattro anni, il tasso era di circa il 34 per cento.

I ricercatori hanno anche osservato che vi è una differenza di circa quattro anni da quando un tumore viene diagnosticato con lo screening e quando sarebbero diagnosticati clinicamente per le donne tra i 65 ei 74. Precedenti studi hanno dimostrato che "i benefici di sopravvivenza" non erano evidenti sette a 10 anni dopo la proiezione.

Lo studio ha anche riscontrato che le donne con una speranza di vita limitata che viveva in una zona con un maggiore accesso alle risorse mammografia, più medici di base, servizi mammografici e radiologi, avevano più probabilità di essere proiettati.

Mammografie sono stati fortemente promosso per circa 25 anni e molti pazienti si aspettano che un test di screening come questo sarebbe una procedura di routine, hanno scritto i ricercatori. I ricercatori hanno concluso che l'aspettativa di vita dovrebbe essere un fattore nel decidere se è necessaria una mammografia.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha