Più attività: Meno rischio di diabete gestazionale progressione al diabete di tipo 2

Maggio 9, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Aumento dell'attività fisica tra le donne che hanno avuto il diabete mellito gestazionale (GDM) può ridurre il rischio di progressione a diabete di tipo 2 (DM2).

GDM è una complicanza della gravidanza comune, definita come intolleranza al glucosio con insorgenza o primo riconoscimento durante la gravidanza. Diabete di tipo 2 è una epidemia a livello mondiale crescente e prevenire la malattia è una priorità di salute globale. Circa un terzo delle donne in età riproduttiva con diabete di tipo 2 hanno una storia di GDM, quindi una diagnosi di GDM può fornire un'opportunità per le donne a riconoscere l'aumento del rischio di diabete di tipo 2 e di prendere misure per cercare di evitare che in futuro.

Gli autori hanno esaminato il ruolo dell'attività fisica, guardare la televisione e altre attività sedentarie, insieme a cambiamenti di questi comportamenti, nella progressione di diabete di tipo 2. Lo studio ha incluso 4.554 donne del Nurses 'Health Study II che ha avuto una storia di GDM e sono stati seguiti 1991-2007.




Gli autori documentati 635 casi di diabete di tipo 2. Ogni aumento in un incremento di 5-metaboliche ore equivalenti alla settimana (MET-h/settimana), che è pari a circa 100 minuti a settimana di moderata intensità di attività fisica o 50 minuti a settimana di attività vigorosa intensità, era associata con un rischio 9 per cento più basso di diabete di tipo 2. Le donne che hanno aumentato i loro livelli di attività fisica totale dalla raccomandazione del governo federale di 7,5 MET-h/sett o più (equivalente a 150 minuti a settimana di moderata intensità dell'attività fisica o 75 minuti alla settimana di attività vigorosa intensità) hanno avuto un 47 per cento minor rischio di diabete di tipo 2. Mentre un aumento dell'attività fisica è stata associata ad un minor rischio di diabete di tipo 2, un aumento della quantità di tempo trascorso a guardare la TV è stato associato ad un maggior rischio di diabete di tipo 2.

"Questi risultati suggeriscono un messaggio di speranza per le donne con una storia di GDM, anche se sono a eccezionalmente alto rischio di diabete di tipo 2, la promozione di uno stile di vita attivo può ridurre il rischio."

Commento: Chiamata a aumentare l'attività fisica tra le donne in età riproduttiva

In un commento correlato, Monique Hedderson, Ph.D., e Assiamira Ferrara, MD, Ph.D, del Kaiser Permanente Northern California, Oakland, scrivono: "Lo studio di Bao et al in questo numero invia un messaggio di speranza alle donne con GDM, suggerendo che è possibile ridurre il rischio di diabete attraverso comportamenti stile di vita modificabili. Considerando l'urgenza di affrontare le epidemie di diabete e di obesità in corso, il loro articolo è anche un invito all'azione per i ricercatori e sistemi sanitari per sviluppare interventi efficaci per aumentare l'attività fisica tra donne in età riproduttiva. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha