Più specie di batteri possono causare tracoma: implicazioni per il trattamento

Marzo 13, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

E 'accettato che Chlamydia trachomatis (C. trachomatis) causa il tracoma. I batteri, alcuni ceppi di cui sono associati con infezioni sessualmente trasmesse, possono anche passare tra persone su mani ed indumenti; infezioni successive causare cicatrici della parte interna della palpebra. Poiché le ciglia degli occhi infetti diventano interno loro scar cornea - il tessuto trasparente copre la parte anteriore dell'occhio - conduce infine alla cecità.

Per verificare se altre specie di Chlamydiceae anche causare tracoma umana, Deborah Dean e colleghi di bambini Hospital Oakland Research Institute e la University of California di San Francisco hanno condotto le loro ricerche nella zona di Lumbini sud-occidentale del Nepal, dove la malattia è endemica. Ottenere campioni di 146 individui in 9 famiglie, hanno scoperto che un terzo delle persone che avevano tracoma sono stati infettati con il solo C. trachomatis, tra cui non solo il tipo che è tipicamente descritto negli occhi tracoma-infetti, ma anche il tipo di solito associata con sessualmente malattie trasmesse.




Inoltre, i partecipanti con infezioni Chlamidiacae dell'occhio sono stati infettati solo con le specie precedentemente associati con infezioni polmonari: uno su cinque ha mostrato Chlamydophilia psittaci (C. psittaci) e uno su dieci Chlamydophila pneumoniae (C. pneumoniae); l'infezione con questi ceppi è stato altrettanto fortemente legata con grave infiammazione degli occhi come era l'infezione con il batterio C. trachomatis già noti per causare il tracoma. Inoltre, un terzo degli individui aveva una infezione mista con due o tre specie.

Interventi per prevenire il tracoma, migliorando l'igiene personale - come l'iniziativa SAFE promossa dall'Organizzazione Mondiale della Sanità - hanno avuto un successo limitato, e un vaccino efficace possono essere necessari per eliminare la malattia. I risultati e la loro distribuzione per uso domestico ed età dimostrano che C. psittaci e C. pneumoniae, oltre a C. trachomatis, sono coinvolti con tracoma e che queste infezioni sono molto diffuse e non sporadica.

I risultati potrebbero anche spiegare perché alcune persone con tracoma attivo non hanno C. trachomatis nei loro occhi, e suggeriscono che gli antibiotici utilizzati per il tracoma può essere necessario modificare o utilizzato per lunghi periodi di tempo per essere efficaci contro tutte e tre le specie. Se questi risultati sono confermati in altre regioni tracoma-endemiche, poi futuri vaccini e trattamenti w necessità malato per combattere tutti questi batteri e non solo C. trachomatis.

Journal Citation: Dean D, Kandel RP, Adhikari HK, Hessel T (2008) Più specie Chlamydiaceae in tracoma: implicazioni per diseasepathogenesis e controllo. PLoS Med5 (1): e14 http://medicine.plosjournals.org/perlserv/?request=get-document&doi=10.1371/journal.pmed.0050014

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha