Plastics tossici: Bisfenolo A collegati alla sindrome metabolica nei tessuti umani

Giugno 12, 2016 Admin Salute 0 7
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

In uno studio di laboratorio, utilizzando freschi tessuti grassi umani, il team ha scoperto che il BPA UC sopprime un ormone chiave, adiponectina, che è responsabile della regolazione della sensibilità all'insulina nel corpo e mette le persone a un rischio notevolmente più elevato per la sindrome metabolica.

La sindrome metabolica è una combinazione di fattori di rischio che includono minore reattività all'insulina e livelli ematici elevati di zucchero e lipidi. Secondo l'American Heart Association, circa il 25 per cento degli americani hanno la sindrome metabolica. Se non trattata, la malattia può portare a problemi di salute potenzialmente letali come la malattia coronarica, ictus e diabete di tipo 2.




Nira Ben-Jonathan, PhD, e il suo team sono i primi a riferire prove scientifiche sugli effetti sulla salute del BPA a dosi rilevanti per l'ambiente uguale all'esposizione umana "media". Studi precedenti si sono concentrati principalmente su studi su animali e alte dosi di BPA.

Essi riferiscono le loro scoperte nel 14 agosto 2008, edizione on line della rivista Environmental Health Perspectives. Questi dati scientifici viene appena prima di una riunione chiave Federal Drug Administration per la sicurezza della sostanza chimica in prodotti di consumo prevista per 16 settembre 2008.

"La gente ha serie preoccupazioni circa i possibili effetti sulla salute di BPA. Come le prove scientifiche continua a montare contro la sostanza chimica, dovrebbe essere data seria attenzione a minimizzare il danno futuro," dice Ben-Jonathan, un professore di cancro e biologia cellulare presso UC che ha studiato BPA per più di 10 anni.

"Sperimentare con i tessuti umani è il più vicino si può venire a testare gli effetti del BPA negli esseri umani. E 'un passo avanti molto emozionante perché gli studi epidemiologici che esaminano gli effetti del BPA sugli esseri umani sono difficili in quanto la maggior parte delle persone sono già state esposte ad esso", aggiunge.

Gli scienziati stimano che oltre l'80 per cento delle persone testate hanno BPA misurabile nel loro sangue. Lo studio UC è stato progettato per simulare un'esposizione umana realistica (tra 0,1 e 10 nanomolare) in modo che una correlazione più diretta tra gli effetti dell'esposizione e la salute dell'uomo potrebbe essere disegnato.

Per condurre questo studio, il team ha raccolto UC tessuto fresco grasso da pazienti sottoposti a Cincinnati diversi tipi di seno o chirurgia addominale. Questi campioni inclusi tre tipi di tessuto adiposo: seno, sottocutanei e viscerali (intorno agli organi).

Tissue è stato immediatamente portato in laboratorio e incubate con differenti concentrazioni di BPA o estrogeni per sei ore per osservare come le varie quantità di BPA influenzati i livelli di adiponectina. Gli effetti di BPA sono stati poi confrontati con quelli di estradiolo, una forma naturale di estrogeno umano.

Essi hanno scoperto che esponendo i tessuti umani a livelli di BPA all'interno della gamma di esposizione umana comune comportato la soppressione di un ormone che protegge le persone da sindrome metabolica.

"Questi risultati sono particolarmente potenti, perché non abbiamo usato un solo paziente, una singola fonte di tessuto o di una singola occorrenza," aggiunge. "Abbiamo utilizzato diversi tessuti grassi da più pazienti e ottenuto la stessa risposta negativa a BPA."

UC Eric Hugo, PhD, Terry Brandeburgo, PhD, Jessica Woo, PhD, J. Wesley Alexander, MD, e Christ Hospital chirurgo Jean Loftus, MD, ha partecipato a questo studio. Lo studio è stato finanziato da sovvenzioni dal National Institute of Environmental Health Sciences.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha