Platinum e la luce blu si combinano per combattere il cancro

Marzo 29, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La ricerca guidato dall'Università di Warwick, insieme a ricercatori di Ninewells Hospital Dundee, e l'Università di Edimburgo, hanno trovato un composto a base di platino attivato luce nuova, che è fino a 80 volte più potente di altri farmaci anti-cancro a base di platino e che può utilizzare "attivazione light" per uccidere le cellule tumorali in modo molto più mirato rispetto ai trattamenti simili.

Il team dell'Università di Warwick aveva già trovato un composto a base di platino che potevano attivare con la luce ultravioletta, ma che la lunghezza d'onda di luce stretto avrebbero limitato il suo utilizzo. La loro ultima conquista ha scoperto un nuovo composto di platino a base conosciuta come trans, trans, trans- [Pt (N3) 2 (OH) 2 (py) 2] che può essere attivato da normale visibile blu, o anche verde, luce. Inoltre è stabile e facile da lavorare, ed è solubile in acqua in modo che possa semplicemente dissolversi ed essere lavata dal corpo dopo l'uso.




I ricercatori dell'Università di Warwick ha approvato il nuovo composto di colleghi Ninewells Hospital di Dundee, che ha testato su cellule di cancro esofageo coltivate all'interno di apparecchiature di laboratorio. Tali prove dimostrano che, una volta attivato dalla luce blu del composto era altamente efficace richiede una concentrazione di soli 8.4 micro moli per litro per uccidere il 50% delle cellule tumorali. I ricercatori stanno anche iniziando ad esaminare l'efficacia del composto contro le cellule di cancro ovarico e del fegato. I primi risultati ci sono anche eccellenti, ma che il lavoro di test non è ancora completa.

Il professor Peter Sadler, del Dipartimento di Chimica presso l'Università di Warwick, che ha guidato il progetto di ricerca, ha detto: "Questo composto potrebbe avere un impatto significativo sulla efficacia dei trattamenti contro il cancro futuri attivazione luce fornisce un enorme potere tossico di questo composto e consente anche il trattamento. ad essere presi di mira molto più preciso contro le cellule tumorali. "

"La peculiarità di questo complesso è che non solo è attivato dalla luce ultravioletta, ma anche da basse dosi di luce blu o verde. Attivazione luce genera un potente composto citotossico che ha dimostrato di essere significativamente più efficace di trattamenti quali cisplatino. "

Noi crediamo che i complessi di platino fotoattivati ​​permetteranno di trattare tumori che non hanno precedentemente reagito alla chemioterapia con complessi di platino ", dice Sadler." I tumori che hanno sviluppato una resistenza ai farmaci di platino convenzionali potrebbero rispondere a questi complessi e con meno effetti collaterali. "

Questa ricerca è stata sostenuta dal EPSRC, MRC, ERC e Science City (FESR/AWM).

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha