Polmonite: metodo di diagnosi più precisa sviluppato dal gruppo di ricerca interdisciplinare

Aprile 20, 2016 Admin Salute 0 6
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un paziente sopravvive traumi letali, è intubato nel reparto di terapia intensiva (ICU) per sostenere le sue funzioni vitali colpiti, comincia a recuperare, e poi si sviluppa la polmonite. Si tratta di uno scenario ben noto ai medici, che capiscono che lo sviluppo di polmonite associata a ventilazione in pazienti critici si traduce spesso in significativa morbidità, mortalità, e ulteriori costi sanitari.

Un team interdisciplinare di George Washington University (GW), i ricercatori stanno studiando metodi più precisi e rapidi di identificazione di batteri patogeni in pazienti con infezioni polmonari, che potrebbe portare a una terapia antimicrobica più mirato, con effetti potenzialmente meno avversi e ridurre i costi. Sequenziamento di prossima generazione (NGS) di campioni dal espettorato di pazienti intubati, come indicato nel loro articolo pubblicato di recente sul Journal of Clinical Microbiology, può consentire un trattamento più mirato di polmonite nei pazienti critici, che ha il potenziale di ridurre l'assistenza sanitaria la spesa, oltre a migliorare la sopravvivenza.

"Attualmente, i pazienti che sviluppano una polmonite dopo aver inserito la terapia intensiva vengono sottoposti ad antibiotici ad ampio spettro, che aggiunge costi, potenzialmente aumenta il rischio di sviluppo di resistenza antimicrobica, e crea una maggiore probabilità di un effetto negativo imputabile agli antibiotici", ha detto il co -Autore Gary Simon, MD, Ph.D., Walter G. Ross Professore di Medicina e direttore della Divisione di Malattie Infettive presso la Scuola GW di Medicina e Scienze della Salute (SMHS). "Nel nostro documento, mostriamo questi metodi potrebbero migliorare se stabiliamo una microbiologico più precisa causa."




NGS, o il processo di determinazione della sequenza del DNA di genoma e microbioma del paziente, fornisce i mezzi per stabilire un microbiologico più preciso motivo, secondo il co-autore Timothy McCaffrey, Ph.D., professore di medicina e direttore della Divisione di Genomic Medicine a GW SMHS.

"Attraverso l'analisi dei dati forniti dal NGS, siamo stati in grado di identificare i batteri non precedentemente identificati attraverso metodi microbiologici standard", ha detto McCaffrey.

Come progressi tecnici ridurre i tempi di lavorazione e di sequenziamento, metodi basati-NGS possono in definitiva essere in grado di fornire ai medici una rapida precisa, l'identificazione, la cultura indipendente di batteri, funghi e virus e loro profili di sensibilità antimicrobici.

"Ciò consentirà una popolazione di pazienti più preciso da trattare per la polmonite," ha detto il co-autore Marc Siegel, MD, assistente professore di medicina all'Università di GW SMHS. "Grazie a questa tecnologia, i medici in futuro dovrebbero essere in grado di fare una diagnosi più precisa della causa di ciò che la polmonite è e personalizzare la loro terapia di conseguenza."

Ian Toma, MD, Ph.D., MSHS, visitando assistente professore e la Divisione di Medicina Genomica e del Dipartimento di Terapia Fisica e Scienze della Salute a GW SMHS, hanno sviluppato la procedura NGS utilizzando i metodi di sequenziamento più avanzati. "E 'stato uno studio impegnativo proof-of-concept e uno sforzo di ricerca traslazionale veramente interdisciplinare che sarà probabilmente attuato nella pratica clinica nel prossimo futuro", ha detto.

Keith Crandall, Ph.D., direttore del Istituto di Biologia Computazionale - una nuova iniziativa strategica di ricerca interdisciplinare a GW - e il suo gruppo di ricercatori hanno contribuito all'analisi dei dati NGS con il loro strumento di bioinformatica unico "PathoScope," un'applicazione promettente per identificazione di patogeni.

"Il nostro strumento fornisce un approccio statistico potente per passare al setaccio i dati NGS e rapido identificare e caratterizzare agenti patogeni dal campione del paziente", ha detto Crandall. "Questo è veramente 'medicina personalizzata', come ci identifichiamo specifici ceppi di batteri che infettano i singoli pazienti e fornire ai medici informazioni mirate per i trattamenti antibiotici per ogni individuo."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha