Potenziale bersaglio terapeutico per ferita-guarigione, il cancro ha identificato

Aprile 14, 2016 Admin Salute 0 13
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Gruppo di ricerca Jackson Laboratory guidato dal professor Lenny Shultz, Ph.D., riferisce che una proteina coinvolta nella crescita del tumore e la guarigione delle ferite potrebbe essere un potenziale bersaglio terapeutico.

In una delle benedizioni misti della natura, i meccanismi che funzionano per guarire tagli e ferite, ricostruire cellule danneggiate, possono anche andare fuori controllo e causare il cancro. Ma capire questi meccanismi potrebbe portare a nuovi modi di stimolare la guarigione delle ferite nei pazienti e componendo di nuovo la proliferazione cancerosa.

Un proteasi romboidale inattiva, iRhom2, è normalmente un breve proteina che controlla una cascata di eventi coinvolti nella guarigione delle ferite e la crescita del tumore. Introducendo mutazioni Rhbdf2, il gene che codifica la proteina iRhom2, i ricercatori estese durata e cicatrizzazione di alimentazione della proteina. E mentre la proteina alterata anche contribuito alla crescita di tumori già presenti, ma non ha innescato lo sviluppo spontaneo di nuovi tumori.




Epidermal recettore del fattore di crescita (EGFR) trasduzione del segnale ha un ruolo importante nella crescita, la proliferazione e la differenziazione delle cellule di mammifero. "In Drosophila", spiega Vishnu Hosur, un socio di postdottorato nel laboratorio Shultz, "iRhoms, sono regolatori cardinali della segnalazione EGFR. Nell'uomo, iRhoms sono stati implicati in EGFR-mediata proliferazione dei cheratinociti e la crescita del cancro, ma i meccanismi molecolari alla base di questi funzioni biologiche non sono state ben definite. "

In questo studio, i ricercatori hanno usato molecolare, cellula biologica, in vivo genetica e bioinformatica approcci per identificare il amphiregulin EGFR ligando come substrato fisiologico, e dimostrare un ruolo per iRhoms in amphiregulin-EGFR-dipendente la guarigione delle ferite. Inoltre, hanno mostrato come iRhom mutazioni che aumentano la segnalazione EGFR, nelle giuste circostanze, può guidare lo sviluppo del cancro.

"Questo studio dimostra l'importanza di iRhoms mammiferi nel regolare l'EGFR segnalazione evento che promuove accelerato la guarigione della ferita e innesca tumorigenesi", spiega Shultz. "Esso offre un cambiamento di paradigma nella nostra comprensione di enzimi romboidali e il loro ruolo emergente in funzioni biologiche diverse. Data la loro capacità di regolare EGFR segnalazione in parallelo con metalloproteasi, iRhoms possono essere potenziali bersagli terapeutici nella guarigione delle ferite compromessa e il cancro."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha