Potenziale chiave per nuovo trattamento per il linfoma a cellule del mantello (MCL)

Giugno 17, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori del Moffitt Cancer Center e colleghi hanno dimostrato che l'inibizione del trasduttore di segnale e attivatore della trascrizione 3 (STAT3) in modelli murini di linfoma a cellule del mantello (MCL), un sottotipo aggressivo e incurabile di B-cell linfoma non-Hodgkin che diventa resistente al trattamento, in grado di sfruttare il sistema immunitario a eliminare le cellule maligne residue responsabili recidiva della malattia.

Il loro studio appare in un recente numero di Cancer Research, pubblicato dalla American Association for Cancer Research.

"Nonostante la buona risposta iniziale al trattamento di prima linea con anticorpi monoclonali e chemioterapia, quasi tutti i pazienti con MCL alla fine ricaduta", ha detto Eduardo M. Sotomayor, MD, un membro senior Moffitt e il presidente Susan e John Sykes Dotata per ematologiche Neoplasie . "MCL ha una delle peggiori previsioni fra tutti a cellule B linfomi non-Hodgkin."




Ricercatori Moffitt e colleghi hanno sfruttato la prova che suggerisce la manipolazione del sistema immunitario del paziente potrebbe rivelarsi una buona strategia terapeutica per i pazienti con MCL resistente alla terapia.

In uno studio con modelli murini di MCL, i ricercatori hanno ipotizzato che il targeting e inibendo STAT3 - un "regolatore negativo" delle risposte infiammatorie in una varietà di cellule immunitarie - potrebbe "scatenare una risposta efficace immunitaria anti-linfoma."

Secondo Sotomayor, gran parte del loro lavoro è in ricerca di nuove strategie di immunoterapia capaci di rompere la tolleranza agli antigeni tumorali - che è trovare il modo per sconfiggere la capacità delle cellule di linfoma di resistere trattamento.

In questo studio, i ricercatori hanno scoperto che l'inibizione di STAT3 in cellule B maligne, sia per la manipolazione genetica o utilizzando farmaci (CPA-7 forniti da Said M. Sebti, Ph.D., presidente del Programma Drug Discovery a Moffitt e co-autore di questo studio), rendono queste cellule "più visibile" per specifiche cellule immunitarie (cellule T), che a sua volta può sradicare linfoma a cellule del mantello in modelli murini.

"La proprietà unica di inibizione STAT3 di influenzare lo stato infiammatorio nelle cellule B maligne, come pure le cellule presentanti l'antigene (come precedentemente dimostrato dal nostro gruppo e altri), indica l'inibizione farmacologica di questo percorso di segnalazione come una strategia attraente per superare la tolleranza agli antigeni tumorali di suscitare una forte immunità anti-tumorale ", ha concluso Sotomayor e dei suoi colleghi.

Ci sono stati altri tentativi, simili a indurre una risposta immunitaria, gli autori hanno notato. Ma questi tentativi effetti che sono stati offerti "transitoria e non abbastanza per sradicare completamente linfoma sistemico forte." Gli autori hanno ipotizzato che il passato successo limitato venuto dalla mira sia la B-cellule maligne o cellule presentanti l'antigene, ma non mira entrambi.

"Sarebbe auspicabile trovare approcci con la duplice capacità di valorizzare la funzione presentanti l'antigene delle cellule B maligne e inducendo le cellule infiammatorie che presentano l'antigene", ha detto Sotomayor. "L'inibizione del segnale STAT3 può fare entrambe le cose. Quindi, l'inibizione STAT3 è una strategia efficace in modelli murini di MCL e fornisce un quadro per l'utilizzo futuro di inibitori STAT3 in combinazione con farmaci che sono in grado di riparare le risposte immunitarie difettosi in pazienti con linfoma."

La ricerca di questo studio è stato sostenuto da sovvenzioni CA134807 e CA087583 dal National Cancer Institute e concedere il sostegno della Susan e John Sykes Lymphoma Foundation.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha