Potenziale di ruolo per l'acido retinoico In malattie autoimmuni ed infiammatorie Identificato

Maggio 1, 2016 Admin Salute 0 18
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un risultato importante, che potrebbe portare ad un nuovo approccio terapeutico per il trattamento di malattie autoimmuni e infiammatorie come l'artrite reumatoide, la colite, psoriasi e altri, è stato annunciato oggi da ricercatori dell'Istituto Jolla La per Allergy & Immunology (LIAI). Gli studi, condotti in topi di laboratorio, hanno dimostrato il ruolo dell'acido retinoico, un derivato quando la vitamina A è ripartito nel corpo, nel regolare l'infiammazione.

In questi studi, pubblicati sulla rivista Science, i ricercatori hanno dimostrato che LIAI manipolando la quantità di acido retinoico nei topi, che potrebbero influenzare il numero di cellule T pro-infiammatori, un tipo di globuli bianchi responsabili di diverse malattie autoimmuni e infiammatorie . La scoperta è un primo passo importante che, se alla fine trovato per essere vero negli esseri umani, indica il potenziale di una nuova strada di terapie con acido retinoico per il trattamento di queste malattie.

"Che cosa c'è eccitante di questo dato è che ho scoperto che l'acido retinoico svolge un ruolo nel modulare il passaggio tra queste due distinte (cellule T) lignaggi - le cellule T regolatorie indotte, che sono anti-infiammatori, e il TH-17 lineage , che promuove le risposte infiammatorie, "ha dichiarato Casey Weaver, MD, University of Alabama, Birmingham, professore e ricercatore prominente immunologia, che è stato fondamentale per la scoperta di TH-17 nel 2005.




Inoltre, il Dr. Weaver ha detto, i ricercatori LIAI avevano sviluppato un "meccanismo attraverso il quale è possibile impedire lo sviluppo del (infiammatoria) lignaggio. Questo è molto interessante perché fornisce una potenziale applicazione farmacologica per questo risultato."

Il team ha testato LIAI tre approcci con acido retinoico. In un modello, hanno iniettato il topo con l'acido retinoico, in sostanza, dando loro più della sostanza di quello che avrebbero attraverso processi normali del corpo. Questo soppresso la formazione di cellule T proinfiammatorie nell'intestino dei topi, dimostrando che gli aumenti di acido retinoico ridotto l'infiammazione. In un altro approccio, progettato per testare come ridurre l'acido retinoico inciderebbe infiammazione, il team ha utilizzato un inibitore per bloccare l'acido retinoico nei topi.

Ciò ha portato alla diminuzione di cellule T anti-infiammatori, mostrando che la riduzione dell'acido retinoico aumentata infiammazione. In un terzo approccio, particolarmente interessante, gli scienziati trattate cellule T con acido retinoico in una provetta. Quando rimesso in topi, queste cellule T hanno impedito la formazione di cellule T infiammatorie nei topi. Questo è particolarmente degno di nota perché combinando l'acido retinoico e cellule T al di fuori del corpo può evitare possibili effetti collaterali che sono più probabili quando gli scienziati cercano di manipolare i processi del corpo internamente.

"Abbiamo scoperto che è possibile controllare l'infiammazione in un animale vivente con acido retinoico o si può trattare cellule con acido retinoico in una provetta e trasferirli l'organismo a sopprimere l'infiammazione in vivo", ha detto il dottor Cheroutre. "Questo può offrire una nuova importante strada per il trattamento delle malattie autoimmuni come la colite e l'artrite reumatoide o altre malattie infiammatorie, così come potenzialmente fornire un meccanismo per il controllo dei respingimenti innesto, in cui non si desidera che il sistema immunitario ad attaccare il innestato tissue ".

La scoperta è stata pubblicata in un articolo intitolato "la differenziazione delle cellule Th-17 e T regolatorie reciproco mediata da acido retinoico." Hilde Cheroutre, Ph.D., ha guidato il team di ricerca, interamente LIAI, in cui Daniel mucida, Ph.D., e Yunji Parco, Ph.D., hanno apportato contributi chiave.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha