Potenziale trattamento per la farmaco-resistenti del virus dell'influenza H7N9

Aprile 3, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il virus dell'influenza H7N9 aviaria romanzo ha causato più di 130 casi di infezione umana con 43 morti in Cina. Una nuova ricerca, condotta sotto la supervisione di Kansas State University Juergen Richt, sta mostrando la promessa nel contribuire a combattere questo virus mortale.

"L'emergere di un virus influenzale H7N9 resistente ai farmaci romanzo: Potenziale clinica basata sull'evidenza di un IFN-alfa naturale per il controllo delle infezioni e il trattamento" è impostato a pubblicare in una prima edizione on line di Expert Review del gennaio terapia anti-infettiva rivista.

Richt è un reggenti distinto professore e Autorità Kansas Bioscience eminente studioso presso la Facolta 'Kansas State University di Medicina Veterinaria. Egli è anche il direttore del Dipartimento di Centro di Eccellenza di Homeland Security per emergenti e malattie zoonotiche animali, o CEEZAD, all'università. Il centro collabora con gli scienziati Hemispherx Biopharma Inc. per sviluppare nuovi trattamenti farmacologici. La ricerca per il progetto H7N9 è stato condotto presso Biosecurity Research Institute dell'università, principalmente da Qinfang Liu, un borsista post-dottorato in medicina diagnostica e patobiologia nel laboratorio di Richt.




Richt è riconosciuto come un esperto di agenti zoonotici e ha pubblicato estesamente sul monitoraggio delle mutazioni e gli eventi fondamentali che portano alla trasmissione cross-specie di virus influenzali e le opportunità di adattarsi a ospiti umani, con il potenziale di causare una pandemia. A causa della mancanza di immunità esistenti contro i virus H7 sottotipo dell'influenza nella popolazione umana e l'assenza di un vaccino commerciale licenza, i farmaci antivirali sono strumenti critici per il trattamento delle infezioni umane con questo romanzo H7N9.

"Entrambi i bloccanti M2-Ion Canale, come amantadina e inibitori della neuraminidasi, come il Tamiflu o Relenza, sono utilizzati come farmaci antivirali per le infezioni influenzali di esseri umani", ha detto Richt. "I virus H7N9 emergenti sono resistenti ai bloccanti dei canali ionici M2-e alcuni anche a neuramidinidase inibitori a causa di mutazioni nei rispettivi proteine ​​virali. In questo studio si segnala che Alferon N può inibire wild type e la replicazione del virus H7N9 resistente al Tamiflu in vitro . Poiché Alferon N è approvato per uso clinico, questo permetterebbe un rapido processo di approvazione di regolamentazione per questo farmaco sotto minaccia di una pandemia ".

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha