Potrebbe comuni antidolorifici avere un ruolo nella prevenzione del cancro?

Maggio 15, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Recentemente, i ricercatori hanno iniziato cercando di FANS come avente un ruolo potenziale nella prevenzione del cancro del colon-retto, cancro esofageo e pancreatite. Tre studi presentati 19 maggio al Digestive Disease Week ® 2008 (DDW®) indagano il ruolo potenzialmente benefico che i farmaci FANS possono giocare nel trattamento del cancro GI-correlata e nella prevenzione di infiammazione chirurgia correlata.

Farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS) sono una parte importante del trattamento farmacologico del dolore e dell'infiammazione e hanno mostrato risultati promettenti nel fornire un effetto protettivo di cancro. Tuttavia, ci sono preoccupazioni di dose-dipendente di sicurezza relative alle impatto cardiovascolare, i rischi di sanguinamento e disturbi gastrointestinali connessi con l'uso di FANS.

"La comunità medica è sempre stato scettico circa l'uso di FANS", secondo Byron L. Cryer, MD, professore associato di medicina interna presso l'Università del Texas Southwestern Medical Center. "Questi nuovi risultati suggeriscono la necessità di approfondire l'esame degli effetti potenziali di ulteriore basso dosaggio e le applicazioni combinatori per i farmaci FANS, che sembrano dimostrare efficace nel prevenire la malattia".




Efficacia chemopreventive di celecoxib due anni dopo la fine del trattamento

Se non diagnosticato precocemente, il tasso di mortalità per cancro del colon è alto. Con cancro al colon tassi di screening solo a circa il 30 per cento negli Stati Uniti, opzioni aggiuntive per prevenire il cancro del colon sono i benvenuti. In questo tre anni, randomizzato, controllato con placebo, in doppio cieco, i ricercatori hanno cercato di determinare se l'uso di un farmaco chemopreventive potrebbe ridurre adenoma (tumore benigno) onere.

Lo studio ha seguito 1.561 pazienti adenoma inclini in 32 paesi per determinare se i pazienti trattati con una singola dose da 400 mg al giorno di celecoxib (due volte la dose osteoartrite approvato) avevano tassi più bassi di polipi benigni rispetto a quelli trattati con placebo. Celecoxib ha già dimostrato l'efficacia nel prevenire recidive di polipi adenomatosi, però, le domande sono state sollevate circa il profilo cardiaco di celecoxib e altri prescrizione comuni antidolorifici artrite.

Per quelli randomizzati a celecoxib, 400 mg al giorno, il rischio relativo (RR) di nuovi polipi adenomatosi era 0,64 (IC 95 per cento intervallo [CI], 0.56--0.75); p <0,001) e quello per avanzati polipi adenomatosi era 0.49 (95 per cento CI, 0.33--0.73; p <0.001) attraverso tre anni rispetto al placebo.

Inoltre, nessuna differenza statisticamente significativa è stata trovata nel tasso di effetti collaterali tra i due gruppi a tre anni. Quando le preoccupazioni per il rischio cardiovascolare indotto cessazione della somministrazione del farmaco in base ai risultati di un altro studio di prevenzione adenoma, 1.043 soggetti hanno avuto la possibilità di continuare a valutazioni di sicurezza per almeno due anni dopo il trattamento è conclusa e sottoporsi ad una colonscopia finale al quinto anno.

Nel complesso, il tasso di cinque anni cumulativo di rilevare qualsiasi polipi adenomatosi e quella di rilevare avanzata polipi adenomatosi erano più bassi nel gruppo mg al giorno celecoxib 400 (RR, 0,75; 95 per cento CI, 0.65--0.86; p <0.0001), e che per il rilevamento avanzato polipi adenomatosi era del 10 per cento nel gruppo celecoxib e il 13,8 per cento nel gruppo placebo (RR, 0,64; 95 per cento CI, 0.457--0.887; p = 0,0072). Tuttavia, la proporzione di soggetti con nuovi polipi adenomatosi, al quinto anno solo, era più alta nel gruppo celecoxib.

Nel corso dei cinque anni di studio, tra cui circa tre anni in materia di trattamento e di due anni fuori trattamento, disturbi cardiaci avvenuti in 10,4 per cento dei pazienti randomizzati a celecoxib 400 mg e nel 6,5 per cento di quelli randomizzati a placebo. Nei due anni di pausa di trattamento pochissimi gravi disturbi cardiaci si sono verificati (1 per cento con placebo, 1,4 per cento celecoxib). I soggetti che hanno ricevuto celecoxib 400 mg sperimentato un tasso leggermente più elevato di avverse (77,9 per cento contro 75,4 per cento) e gli eventi avversi gravi (23,9 per cento contro 20,6 per il placebo) durante il periodo di cinque anni di studio.

Questi dati, insieme a ulteriori nuove analisi, controllati con placebo di celecoxib sicurezza cardiovascolare, suggeriscono che la chemioprevenzione con celecoxib può essere sicuro ed efficace per alcuni pazienti adenoma colorettale ad alto rischio con basso rischio cardiovascolare.

"Sappiamo che il farmaco è efficace per ridurre l'incidenza e la recidiva di adenoma," ha dichiarato Nadir Arber, MD, capo del Centro Integrato di Prevenzione del cancro di Tel Aviv Medical Center, Università di Tel Aviv, Israele. "Tuttavia, sono necessari anticipi utilizzare al farmaco in dosi inferiori o sviluppare terapia di combinazione che può produrre lo stesso effetto, senza gli effetti collaterali negativi."

Una meta-analisi di rettali FANS nella prevenzione di post-ERCP pancreatite

Colangiopancreatografia retrograda endoscopica (ERCP) è una procedura con la quale un medico può entrare attraverso la bocca di effettuare interventi sulle vie biliari e pancreas. Tale procedura comune, tuttavia, può ferire o causare infiammazione al pancreas causando pancreatite, in cui il paziente può soffrire di dolori addominali, nausea, vomito, ulteriormente ospedalizzazione e, in casi estremi, la morte.

Diversi studi hanno indagato modi per prevenire pancreatite seguente ERCP, principalmente attraverso l'uso di farmaci dato al paziente al momento della procedura. Questa meta-analisi ha esaminato il potenziale effetto protettivo dei FANS nella prevenzione della pancreatite seguente ERCP.

Ricercatori aggregati i dati di quattro studi clinici, con un totale di 912 pazienti esaminati. Hanno poi combinato i risultati statisticamente. I ricercatori hanno riscontrato che, nel complesso, ci fosse davvero un effetto protettivo trovato attraverso l'uso di FANS al momento ERCP viene eseguita. I pazienti che hanno ricevuto FANS nel corso del procedimento sono stati 64 per cento in meno di probabilità di sviluppare pancreatite e il 90 per cento in meno di probabilità di sviluppare da moderata a grave pancreatite.

"La comunità ERCP è scettico circa l'adozione l'uso di FANS durante ERCP a causa della mancanza di efficacia preventiva di altri agenti e le preoccupazioni che il farmaco può causare sanguinamento", ha detto Joseph B. Elmunzer, MD, Divisione di Gastroenterologia, Università del Michigan Medical Center. "Tuttavia, il nostro studio suggerisce che se una singola dose di FANS viene effettuata al momento della ERCP, c'è un effetto protettivo e non sembra aumentare il rischio di emorragia."

Lo studio ha trovato che 15 pazienti dovevano essere trattati con i FANS per prevenire un caso di pancreatite. Va notato che i quattro studi aggregati per questo studio, due arruolati solo i pazienti ad alto rischio e due arruolati una popolazione più generale dei pazienti. Inoltre, gli studi hanno esaminato gli effetti di due differenti FANS - diclofenac e indometacina.

Combinatorie chemioprevenzione Utilizzando Low Dose Aspirin e Urso nella mucosa di Barrett

Una combinazione di Urso e aspirina ha successo nel prevenire lo sviluppo di adenocarcinoma esofageo nei roditori, con conseguente riduzione del rischio di cancro del 58 percento, rispetto ad altri approcci. Cancro esofageo relative al bruciore di stomaco è uno dei più rapida crescita dei tumori nei paesi occidentali e porta a 10.000 morti negli Stati Uniti ogni anno. Urso modifica la composizione dei sali biliari e possiede potenziale chemioprevenzione in vivo.

I ricercatori stanno cercando di trovare la spiegazione per il rapido aumento di questo tipo di cancro esofageo. Si dice che l'invecchiamento della popolazione, aumento dell'obesità e non adeguatamente trattata può bruciore di stomaco contribuire allo sviluppo di questo cancro. Cancro esofageo è strettamente legata alla bruciore di stomaco, in cui l'acido e la bile dallo stomaco e intestino rigurgitano nel tubo alimentare e danneggiare il suo rivestimento. Purtroppo, questo tipo di tumore è mortale e solo dal 10 al 15 per cento dei pazienti con diagnosi di questo tipo di tumore sopravvivono per cinque anni. Le opzioni di trattamento sono limitate. Chirurgia comporta la rimozione del tubo alimentare, che è una grande impresa e compromette la qualità della vita del paziente.

Quando i pazienti sani sono trattati con Urso, soprattutto i pazienti con malattia epatica, riduce notevolmente la concentrazione di sostanze tossiche, cancerogene bile. Inoltre, i ricercatori hanno trovato che i pazienti che assumono farmaci per diminuire lesioni o infiammazioni come l'aspirina hanno meno probabilità di essere diagnosticati con questo tipo di tumore.

Navtej S. Buttar, MD, assistente professore di medicina nel reparto di gastroenterologia presso la Mayo Clinic, Minnesota, ha esplorato se un approccio combinato di Urso e aspirina sarebbe vantaggioso. "Abbiamo voluto affrontare sia la causa e la conseguenza, allo stesso tempo," ha detto.

Questo approccio combinato potrebbe essere più efficace e sicuro, forse, troppo. "Ci sono diversi percorsi attraverso i quali il cancro può sfuggire, quindi è necessario bloccare più di una strada che conduce a quella progressione", ha detto Buttar. "Se è possibile bloccare l'effetto di bile cancro-promozione utilizzando Urso, si poteva vedere un effetto migliore rispetto usando solo aspirina da sola." Al contrario, utilizzando solo Urso non può essere che promettente perché mentre abbassa sali biliari errate, solleva anche un enzima - COX2 - che possono causare infiammazione.

Per questo studio, i ricercatori hanno dato roditori bruciore di stomaco, che alla fine ha portato al cancro. Hanno trattato i roditori con una combinazione di basse dosi di Urso e aspirina. Il risultato è stato una riduzione del rischio di cancro di circa il 60 per cento. Gli investigatori studiate le cellule tumorali di esofago di Barrett e li esposti alla doppia combinazione come bene e trovato essere altamente efficace nel ridurre il numero di tutte le cellule tumorali sopravvissuti.

Dr. Buttar ha detto che la combinazione anche causato le cellule immortali per età e muoiono. "Se siamo in grado di utilizzare i percorsi per causare l'invecchiamento nelle cellule tumorali e li rendono tranquilla, stanno probabilmente non andare a crescere in grandi tumori", ha detto.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha