Potrebbe dell'uva del moscato Seeds offrono vantaggi cardiovascolari?

Giugno 3, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Potrebbe alcune delle sostanze chimiche naturali presenti nelle piante sia abbastanza potente per migliorare la salute cardiovascolare? I ricercatori della Wake Forest University Baptist Medical Center stanno conducendo la prima volta clinico studio per valutare i potenziali effetti sulla salute cardiovascolare di Pearl seme dell'uva del moscato Supplemento della Natura.

Gli scienziati stanno valutando l'influenza di questo supplemento sulla funzione dei vasi sanguigni in 50 partecipanti che hanno una malattia cardiovascolare o sono ad alto rischio per lo sviluppo di esso. Faranno anche stabilire se ci sono effetti sul colesterolo e altri grassi nel sangue, i livelli di zucchero nel sangue e infiammazione dei vasi, che sono tutti associati con un aumentato rischio di malattie cardiovascolari.

Perla della natura viene preparato in un modo che genera un'alta concentrazione di sostanze chimiche vegetali, tra cui l'acido gallico, acido ellagico, proantocianidine oligomeriche (OPC) e resveratrolo. Questi sono noti per essere antiossidanti, o nutrienti che possono impedire o rallentare il danno ossidativo al corpo. Il ruolo dello stress ossidativo nelle malattie dei vasi sanguigni ha suscitato interesse in fonti alimentari di antiossidanti, tra cui il tè nero e verde, semi d'uva, olio d'oliva e il cacao.




Uva moscato hanno dimostrato di essere più potente di antiossidanti rispetto a qualsiasi altra varietà di uve, e studi di laboratorio hanno suggerito che i semi d'uva hanno una maggiore capacità antiossidante di bucce. Gli studi sull'uomo hanno dimostrato una migliore capacità antiossidante quando supplemento di semi d'uva è aggiunto alla dieta, così come miglioramenti nella funzione dei vasi sanguigni. Tuttavia, gli studi non specificatamente includono uve moscato, che hanno livelli estremamente elevati di composti antiossidanti e anti-infiammatori rispetto ad altri frutti.

"L'obiettivo di questo studio è quello di determinare se dosi giornaliere di supplemento Pearl della natura, che è appositamente preparati per massimizzare la sua antiossidante naturale e concentrazioni di anti-infiammatori, avrà un effetto positivo sui fattori di rischio cardiovascolare", ha detto David Herrington, MD , MPH, sperimentatore principale e professore di cardiologia.

I partecipanti allo studio sono pazienti a medicina di famiglia e Medicina Interna pratiche di Wake Forest Battista e sono tra i 18 anni e 65 anni. Per le prime quattro settimane di studio, i partecipanti sono assegnati in modo casuale a prendere o 1.300 mg. (due capsule) di Pearl seme dell'uva del moscato Supplemento della natura (semi d'uva) al giorno o un placebo (capsula inattiva).

Per le prossime quattro settimane, i partecipanti non prendono capsule per consentire al prodotto di "lavare" dei loro sistemi. Poi, i gruppi potranno passare in modo che coloro che hanno preso il placebo inizialmente avrà il supplemento per quattro settimane.

La tecnologia ultrasuoni viene utilizzata per determinare la funzione dei vasi sanguigni o "reattività". Il flusso sanguigno nell'arteria brachiale, il vaso principale del braccio, viene misurata sia prima che dopo le arterie sono ristretti con un polsino di pressione sanguigna. In un soggetto sano, l'arteria dilata dopo la costrizione. Diminuzione reattività è un segno della funzione dell'arteria ridotta ed è pensato per essere un precursore di aterosclerosi, l'accumulo di depositi di grasso nei vasi che possono portare ad attacchi di cuore o ictus.

Il test è utilizzato nelle arterie brachiale perché le arterie del cuore non possono essere esposte direttamente con gli ultrasuoni. Tuttavia, aterosclerosi è una malattia che colpisce i vasi in tutto il corpo, e la prova è considerata un buon indicatore della funzione complessiva nave.

Lo studio dovrà anche misurare gli effetti sul colesterolo totale, lipoproteine ​​a bassa densità o colesterolo "cattivo", trigliceridi, lipoproteine ​​ad alta densità o colesterolo "buono", i livelli di zucchero nel sangue e marcatori dell'infiammazione, come la proteina C-reattiva e interleuchina 6.

I pazienti sono stati reclutati ed i risultati sono attesi per essere analizzati all'inizio del 2008.

"Le malattie cardiovascolari sono un problema significativo in questo paese così vale la pena di esaminare gli alimenti che possono avere benefici medicinali", ha detto Herrington. "In questo caso, il nostro obiettivo è quello di stabilire se supplemento perla della natura, che sembra promettente a causa del suo contenuto di anti-infiammatori estremamente elevata antiossidante e, influenzerà positivamente la salute delle arterie."

Lo studio è sponsorizzato da Nature Pearl Corporation.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha