Potrebbe un difetto cardiaco causare alcuni Emicrania?

Aprile 4, 2016 Admin Salute 0 6
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori del cuore e mal di testa a Thomas Jefferson University Hospital stanno unendo gli sforzi per determinare se un difetto cardiaco comune può essere la causa di alcune forme di emicrania.

Gli investigatori della Heart Institute Jefferson e il Jefferson Headache Centro si iscrivono partecipanti a uno studio in cieco per determinare se la chiusura di un forame ovale pervio (PFO), un piccolo foro o lembo che può permettere al sangue di fluire tra i lati destro e sinistro del cuore , può fermare l'emicrania. Nei neonati, il PFO chiude o subito dopo la nascita, ma nel 20 per cento degli adulti il ​​divario rimane aperto in una certa misura.

Più di 28 milioni di americani soffrono di emicrania. Debilitanti emicranie causare gravi interruzioni nella vita dell'individuo e costano miliardi di dollari in perdita di lavoro, la scuola e le cure mediche ogni anno. Più di un quarto delle persone che lottano con emicrania hanno il difetto cardiaco.




La maggior parte delle persone che hanno un PFO non sono mai sottoposti a screening per i medici, perché raramente si sospettano di causare problemi di salute, ma nuove prove suggeriscono che gli individui con PFO sono più suscettibili di emicrania. Questa sensibilità si ritiene sia dovuto al passaggio di materiale dal lato destro del cuore al lato sinistro del cuore attraverso il PFO. Il sangue e il materiale che viaggia attraverso il PFO non è filtrata o ossigenati e in questa forma possono viaggiare al cervello, che può innescare i cambiamenti nei vasi sanguigni che sottende l'emicrania.

"Strokes, ad esempio a volte sono attivati ​​quando coaguli di sangue che passa attraverso il viaggio PFO al cervello", ha detto uno dei ricercatori principali dello studio, David Fischman, MD, Co-Direttore del Cardiac catherization Laboratorio di Thomas Jefferson University Hospital, e Associate Professore di Medicina, Jefferson Medical College della Thomas Jefferson University.

"Fino ad ora cardiologi ci hanno detto che i pazienti con emicrania meglio quando hanno il loro PFO chiuso per altri motivi", ha detto Stephen Silberstein, MD, direttore del Jefferson Headache Center, altro investigatore principale dello studio.

"Dobbiamo essere in grado di dimostrare che la chiusura di un PFO per sé effettivamente diminuirà emicrania", ha detto il dottor Silberstein, Professore di Neurologia, Jefferson.

In questo studio, i partecipanti saranno assegnati in modo casuale a uno dei due gruppi. Un gruppo sarà oggetto di una procedura minimamente invasiva per chiudere il PFO. Un cardiologo interventista inserirà un catetere nel cuore e rilasciare un dispositivo capace di formare un sigillo attorno al PFO per impedire il flusso di sangue non corretto. In genere, la procedura dura una o due ore in anestesia locale.

L'altro gruppo non avrà il PFO chiusa, ma sarà oggetto di una procedura che solo imita la chiusura e continuerà la terapia medica per le loro emicranie. Ma nessuno dei partecipanti sapranno a quale gruppo sono stati assegnati a. Tuttavia, tutti i partecipanti riceveranno le stesse cure post-operatorie e lascerà l'ospedale entro 24 ore.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha