Predire la placca pericolosa nelle arterie coronarie mediante fluidodinamica

Maggio 27, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il metodo potrebbe aiutare i medici a identificare "placca vulnerabile," la placca instabile che potrebbe causare un attacco di cuore o ictus. Consiste calcolo sollecitazione di taglio, o quanto duramente i rimorchiatori sangue sulle pareti delle arterie, basati sulla geometria delle arterie e come il sangue si muove velocemente.

I risultati sono stati pubblicati online sulla rivista Circulation, pubblicato dalla American Heart Association. L'autore è Habib Samady, MD, professore di medicina e direttore della cardiologia interventistica presso Emory University School of Medicine.




La maggior parte delle persone che hanno attacchi di cuore non hanno placche nelle loro arterie che rigonfiamento fuori e ostruiscono il flusso di sangue in anticipo. Invece, le placche nelle loro arterie crack e fuoriuscita aperta, portando ad un coagulo. Samady dice obiettivo finale della sua squadra è quello di cercare di capire dove questo accadrà.

I ricercatori che studiano Cardiologia arterie in isolamento o in animali hanno a lungo visto un legame tra i rami nelle arterie, disturbi del flusso di sangue, e dove si sviluppa l'aterosclerosi. La sfida era quella di tradurre le osservazioni dal laboratorio di imaging del cuore all'interno di una persona dal vivo, dice.

"E 'come guardare un fiume e predire dove i sedimenti si accumulano," dice. "Sembra ovvio, ma è difficile farlo per ogni angolo nelle arterie coronarie."

Lo studio Emory/Georgia Tech è stato il più grande indagine pubblicata di shear stress e la progressione della placca negli esseri umani finora, e il primo ad esaminare le persone con significativa malattia coronarica. I medici hanno esaminato 20 pazienti nel laboratorio di cateterizzazione della Emory University Hospital tra dicembre 2007 e gennaio 2009. Essi sono stati oggetto di esame perché avevano EKGs esercizio anomale o dolore al petto stabile. Arterie coronarie dei pazienti sono stati esaminati da filo ultrasuoni e guida Doppler intracoronarica prima e dopo sei mesi di terapia con atorvastatina (Lipitor).

Per modellare shear stress, Samady, assistente professore Michael McDaniel, MD, e borsista postdottorato Parham Eshtehardi, MD, collaborato con Jin Suo e Don Giddens, esperti di meccanica dei fluidi a Georgia Tech. Arterie dei pazienti sono stati suddivisi in più di 100 segmenti ciascuno, e la sollecitazione di taglio è stato calcolato per ciascuno di essi. Ultrasuoni permesso ai ricercatori di stimare la dimensione e la composizione delle placche in ogni segmento, prima e dopo il periodo di sei mesi.

"Alcuni placca aterosclerotica sembra svilupparsi in una progressione costante, e in altri luoghi, si sviluppa in modo spasmodico. Esistono Queste aree all'interno dello stesso paziente e la stessa arteria", dice Samady. "Il nostro pensiero è che i luoghi dove la placca si sviluppa in più adatta e le spruzzate possono portare alla rottura della placca, portando ad un coagulo che blocca il flusso di sangue. In contrasto, i luoghi dove avete progressione costante possono essere più stabile, più a lungo vi è un rivestimento fibroso che è abbastanza spesso ".

Analizzando ogni segmento, l'area complessiva della placca aumentato e il nucleo della placca divenne più grande in luoghi dove sforzo di taglio era particolarmente bassa. In luoghi dove la sollecitazione di taglio era elevato, c'era contrazione del rivestimento fibroso della placca e l'espansione di lipidi nucleo necrotico e aree calcificate dense.

"High shear stress porta ad una regressione, che si potrebbe pensare è buona, ma ci sono alcuni attori cattivi che possono portare a rottura della placca," dice. "Cosa c'è di nuovo è che stiamo vedendo gli effetti negativi di stress sia bassa e alta di taglio."

I dati mostrano inoltre che placche arteriose possono crescere nonostante la terapia anti-colesterolo con statine, l'attuale standard di cura. Per misurare realmente se la placca in un certo posto sta per essere pericoloso, Samady dice medici dovrebbero guardare i risultati in altri pazienti per un periodo di tempo più lungo.

"Il sogno è quello di prevedere che punto è vulnerabile, e l'uso che per guidare il trattamento con farmaci e interventi come stent," dice. Per il momento, il metodo basato stress di taglio può essere utilizzato per monitorare i progressi dei pazienti e determinare quanto il trattamento sta funzionando. Samady dice ultrasuoni e flusso sanguigno misurazioni possono essere combinati con una tecnica nuova chiamata tomografia a coerenza ottica per una migliore risoluzione e più informazioni.

La ricerca è stata sostenuta dalla Fondazione Wallace H. Coulter, Pfizer Inc., e Therapeutics Vulcano.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha