Prenatale cocaina esposizione esercita effetti sottili On Scolari

Giugno 7, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

GAINESVILLE, Florida -. I bambini esposti a cocaina prima differenze nascita spettacolo sottili ma distinguibili nella loro capacità di pianificare e risolvere problemi una volta raggiunta l'età scolare, università di ricercatori della Florida relazione.

Eppure, la maggior parte la passano molto meglio nei primi anni dopo la nascita di molti esperti una volta previsto, contraddicendo l'idea che, di regola, i bambini esposti alla cocaina sarebbero nati con difetti congeniti devastanti o perdere importanti pietre miliari dello sviluppo.

"Penso che il presto informazioni che avevamo era che questi bambini potrebbero essere irreversibilmente danneggiato - che avrebbero potenzialmente avere un sacco di problemi a scuola, che potrebbero avere un sacco di problemi di comportamento, che potrebbero avere problemi di pensare e di apprendimento", ha detto UF neonatologo Marylou Behnke, MD




Invece, i ricercatori UF scrivono nel numero in linea di aprile del Journal of Pediatric Psychology, l'esposizione prenatale di cocaina è legata alla circonferenza della testa più piccoli alla nascita e ad ambienti domestici meno ottimali, che a loro volta hanno effetti ancora lievi diretti sui risultati di sviluppo a 3 anni di l'età. Tali effetti persistono in età 5 e 7, una volta di più le esigenze in materia bambini durante gli anni scolastici formali, secondo i risultati correlati I ricercatori hanno presentato in occasione della riunione annuale recente della Società per la Ricerca e lo Sviluppo Bambino.

"Abbiamo scoperto che all'età di 3 anni, il più cocaina il bambino è stato esposto a, minore è la circonferenza della testa alla nascita, e la più piccola è la circonferenza della testa alla nascita, alla peggio i risultati di sviluppo o cognitivi", ha detto Behnke, aggiungendo che la testa circonferenza alla nascita è una misura importante perché in genere la testa cresce al crescere della dimensione del cervello. "Così la cocaina non colpisce direttamente il risultato, ma colpisce questa misura intermedia che stiamo guardando, che poi va a influenzare il risultato. Pensiamo che la circonferenza della testa può essere una sorta di un marker per ciò che sta accadendo in ambiente prenatale , che è un indicatore proxy per altre cose ".

Ogni anno, circa 45.000 bambini che sono stati esposti alla cocaina nel grembo materno sono nati, secondo il National Institute on Drug Abuse. Quando i pericoli di esposizione prenatale di cocaina prima afferrato i titoli a metà degli anni 1980, studi avevano seguito bambini oltre infanzia. UF ricercatori hanno iniziato a studiare di crack e cocaina e la loro prole circa 13 anni fa, il lancio di uno studio finanziato dal National Institute on Drug Abuse che valuta gli esiti fisici e di sviluppo tra i 300 bambini dalla nascita. La metà dei partecipanti allo studio sono stati esposti alla cocaina in utero, la metà non erano; tutti erano dalle zone rurali del North Central Florida.

Media cocaina quotidiano tra le 154 madri che hanno utilizzato farmaci durante la gravidanza è stato 32,70 dollari, l'equivalente di costo di circa tre rocce di crack. Di quel gruppo, un quarto sono stati considerati "grandi utilizzatori".

"Abbiamo trovato nei nostri studi di sviluppo dei nostri neonati che c'erano alcune sottili differenze tra i gruppi, non il tipo di cose che mamme e papà sarebbero notare particolarmente, non il tipo di cose che i familiari potessero sospettare se hanno visto il bambino, "ha detto Behnke, professore di pediatria presso la Facolta 'di Medicina UF. "Come i bambini hanno cominciato a invecchiare, abbiamo iniziato a vedere alcuni effetti più sottili, quindi nel momento in cui erano a sei mesi, abbiamo potuto vedere alcuni effetti della cocaina sul loro processi di sviluppo, ma ancora una volta, non siamo parlando di effetti drammatici. E mentre si muovevano a 3 anni, abbiamo cominciato a vedere ancora più effetti. "

Cocaina esposti i bambini sono stati valutati all'età di 3 anni, in parte utilizzando la valutazione standardizzata nota come le Scale Bayley di sviluppo infantile, che valuta la capacità di un bambino di svolgere funzioni adeguate all'età, come seguendo le indicazioni semplici e completando puzzle e altre attività di problem-solving . Alle 5 e 7, più numerosi test neuropsicologici e intelligenza è stato fatto.

"Alcuni bambini hanno solo difficoltà a raggiungere andando, per iniziare e, una volta che ottengono intenzione che fare un po 'meglio," ha detto il co-ricercatore Fonda Davis Eyler, professore UF di pediatria. "Altri hanno problemi a mantenere la loro attenzione e rispondono ad altri segnali e non quello che si suppone essere il targeting su e fare, o hanno solo strategie semplici, non quelli più complessi."

La qualità dell'ambiente casa era ancora più probabile di dimensione più piccola testa di influenzare il risultato, Eyler detto. UF ricercatori hanno analizzato le misure di depressione e di autostima tra gli operatori sanitari e studiato le loro opinioni su genitorialità e lo sviluppo del bambino. I bambini che vivono in ambienti coltivare con sostegno, assistenti competenti punteggi più alti su misure di sviluppo, anche se erano stati esposti a cocaina prima della nascita.

I bambini partecipanti allo studio, che ora entrano gli anni pre-adolescenti. Come loro responsabilità accademica e le pressioni sociali aumentano, altri, gli effetti più gravi possono affiorare, Eyler detto. Nel frattempo, i ricercatori sono sempre più in grado di affinare i test che usano per valutare con maggiore precisione i progressi dei bambini, homing in sulle aree del cervello più coinvolti nella pianificazione e pensare strategicamente - le regioni che la cocaina, in teoria, molto probabilmente incidere.

In questa prossima braccio dello studio, tutti saranno sottoposti a test di intelligenza e di realizzazione, comprese le valutazioni di competenza linguistica, l'attenzione, problem-solving e di pensiero astratto, Eyler detto. I ricercatori inoltre chiedere ai ragazzi sui loro atteggiamenti, comportamenti, relazioni familiari e di amicizia. Inoltre, essi valuteranno ambiente domestico dei bambini e intervistare i loro assistenti e insegnanti.

Deborah A. Frank, MD, professore di pediatria presso la Boston University School of Medicine, ha detto che il lavoro del team di UF farà "fare molto per dissipare le previsioni inesatte e isterica che erroneamente stigmatizzano i bambini con esposizione intrauterina cocaina."

"Questo è un importante contributo al campo, in quanto affronta pensieroso sia biologici e fattori di rischio sociali, la visualizzazione di esposizione intrauterina cocaina come solo uno dei tanti possibili influenze sui bambini", ha detto Frank. "L'importanza di caratteristiche ambientali positive nel promuovere lo sviluppo del bambino, indipendentemente dall'esposizione cocaina intrauterina, è un risultato fondamentale di questo lavoro che possono guidare gli interventi evidence-based per le famiglie.

"Anche se questi risultati sono rassicuranti, a lungo termine di follow-up di questo esempio sarà importante, dal momento che l'esposizione intrauterina come il tabacco e marijuana hanno dimostrato di avere effetti" dormienti "sullo sviluppo, che non emergono fino all'adolescenza", ha aggiunto.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha