Prendendo di mira i tumori polmonari metastatici

Aprile 11, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un nuovo studio utilizza una sofisticata analisi genomica per svelare alcuni dei segnali cellulari complessi che guidano la diffusione invasiva mortale di cancro ai polmoni. La ricerca, pubblicata da Cell Press nel numero di giugno della rivista Cancer Cell, individua specifiche molecole coinvolte nella metastasi spesso fatale di un tipo comune di tumore non a piccole cellule del polmone (NSCLC) e utilizza queste informazioni per progettare efficaci strategie terapeutiche.

"Precedenti genomica del cancro studi hanno stabilito una serie di oncogene e oncosoppressori percorsi importanti per l'avvio e il mantenimento di NSCLC," spiega l'autore maggiore di studio, il Dr. Kwok-Kin Wong dal Dana-Farber Cancer Institute di Boston. "Tuttavia, le alterazioni molecolari necessari per l'invasione e metastasi di NSCLC sono meno ben definiti. Poiché metastasi causa molto della morbilità e incurabilità del cancro, vi è un urgente bisogno di chiarire i fatti alla base di questo processo biologico.

Dr. Wong e colleghi hanno recentemente dimostrato che la perdita della LKB1 gene soppressore del tumore in una popolazione significativa di tumori polmonari risultati in metastasi nei topi. Sebbene il gene LKB1 è stata anche collegata con circa il 30% dei tumori polmonari umani, non erano stati identificati i percorsi responsabili degli effetti metastatici. Al fine di conoscere le vie di segnalazione che sono alla base dei tumori polmonari LKB1-carenti, il team di ricerca effettuato un'analisi completa delle firme di proteine ​​di genomica e di segnalazione di tumori polmonari primitivi e metastatici.




Perdita di LKB1 nel topo e cellule tumorali polmonari umane è stato associato ad un aumento dell'attività di proteine ​​che sono noti per modulare la motilità cellulare e l'adesione. È importante sottolineare che l'inibizione farmacologica combinata di queste importanti proteine ​​regolatorie nelle cellule LKB1-deficienti diminuita migrazione cellulare e regressione del tumore indotta.

"Le nostre analisi di tumori polmonari del mouse LKB1-deficit primari e metastatici hanno dimostrato che la progressione verso il cancro del polmone metastatico è associato a geni e proteine ​​firme uniche", conclude il dottor Wong. "È importante sottolineare che i nostri risultati indicano che, nonostante il complesso trascrizionale e segnalazione cambiamenti che si verificano nel contesto di perdita LKB1 e la progressione di NSCLC, questi tumori possono ancora essere dipendenti da eventi isolati oncogeni che possono essere successo terapeutico mirati."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha