Preoccuparsi di tutti i colpi alla testa

Aprile 25, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Sport legati commozioni a giovani atleti spesso non vengono riconosciuti, e spesso non ricevono il giusto rispetto per la potenziale gravità che anche una lieve lesione può avere, dice Mark Halstead, MD, un istruttore di chirurgia ortopedica e di pediatria presso la Washington University School of Medicine a St. Louis e specialista di medicina sportiva pediatrica Ospedale dei Bambini St. Louis.

Con più atleti di alto profilo che descrive i loro sintomi postconcussive, la consapevolezza è alta di tutti i tempi. Un'esplosione in una ricerca sulla commozioni cerebrali negli ultimi cinque anni è aumentata la comprensione di come gravi traumi possano essere.

"C'è un malinteso comune che un atleta ha solo una commozione cerebrale, se lui o lei perde conoscenza", dice Halstead. "In effetti, la maggior parte degli atleti possono soffrire solo da un lieve mal di testa o sensazione di confusione o nebbioso. Concussions può anche avvenire senza impatto, dalla testa scosso."




I sintomi più comuni di una commozione cerebrale includono:

  • Mal di testa
  • Vertigini
  • Modifiche alla visione come la visione sfocata o visione doppia
  • Mal di stomaco o vomito
  • Sensazione di stanchezza
  • Malumore
  • Confusione
  • Perdita di memoria degli eventi prima e dopo il trauma cranico

E 'importante per gli allenatori, i genitori e gli atleti di riconoscere i sintomi di una commozione cerebrale, perché gli atleti possono avere solo un sintomo, dice Halstead. Nessun atleta dovrebbe essere rimessa in gioco, pur vivendo i sintomi di una commozione cerebrale.

"Uno dei motivi per non tornare un giocatore in campo, mentre sintomatico è la possibilità della sindrome di secondo impatto", spiega Halstead. "Questa condizione è stata osservata solo negli atleti più giovani. Se un atleta ha un secondo impatto alla testa, mentre ancora superato le conseguenze di un primo sbattimento, esiste la possibilità di massiccia edema cerebrale, che può portare alla morte. C'è controversia se questa sindrome esiste realmente perché è rara. Tuttavia, certamente può essere prevenuta non restituendo un atleta a un evento prematuramente ".

Recenti ricerche hanno dimostrato che gli atleti che hanno quelli che vengono comunemente considerate traumi lievi, o "ammaccature," mal di testa possono esperienza non è più o altri sintomi di traumi, ma ancora mostrare deficit significativi nel trattamento delle informazioni. Questo può durare fino a sette giorni postraumatica. Di conseguenza, diversi programmi di test neuropsicologici computerizzati sono stati sviluppati per aiutare a valutare per questi deficit rapidamente attraverso una TAC o risonanza magnetica per immagini del cervello.

Halstead ha detto un concetto nuovo in concussions trattamento è la riabilitazione commozione cerebrale. Si tratta di un approccio graduale per portare l'atleta torna al campo di gioco.

"Dal momento commozioni sono una lesione al cervello, i più grandi atleti di difficoltà hanno dopo una commozione cerebrale è in elaborazione delle informazioni," dice. "Può essere utile avere l'atleta evitare attività mentalmente stimolanti durante il suo recupero, che può anche includere una breve pausa dalle lezioni e lavoro della scuola. Una volta che un atleta è senza sintomi, lui o lei può progredire attraverso sempre più pesante sforzo per garantire che lui o lei non prova un ritorno dei sintomi. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha