Presenza dei genitori di andare a letto può causare difficoltà di sonno

Maggio 15, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Presenza dei genitori a bedtimes sembra avere un maggiore impatto negativo sul sonno infantile che reale co-sleeping, secondo una ricerca astratta che verrà presentato il Mercoledì, 10 giugno al SONNO 2009, il 23 ° Meeting Annuale della Associated Professional Sleep Societies.

I risultati indicano che i bambini che dormivano in una stanza separata ottenuto più di sonno, si svegliò di meno durante la notte, ha avuto meno difficoltà al momento di coricarsi, si addormentò velocemente, e sono stati percepiti come aventi un minor numero di problemi di sonno. Queste differenze clinicamente significative sono state per lo più osservata nei bambini che vivevano nei paesi prevalentemente caucasici, e non nei paesi che erano prevalentemente asiatica. Di genitori provenienti da paesi prevalentemente caucasici, 11,8 per cento ha riferito condivisione del letto e il 22 per cento condividono la camera riportato, rispetto al 64,7 per cento e 86,5 per cento nei paesi prevalentemente asiatici.

Secondo l'autore Jodi A. Mindell, PhD, professore di psicologia presso l'Università di San Giuseppe a Philadelphia, Pa., Studi precedenti hanno sempre indicato che la condivisione del letto è associata ad un aumento dei problemi di sonno, soprattutto più notte risvegli nei bambini piccoli.




"Tuttavia, è probabile che non sia la condivisione del letto o condividono la camera di per sé, che porta ad un aumento dei problemi di sonno", ha detto Mindell. "Piuttosto, la maggior parte dei bambini che dormono in una stanza separata addormentarsi indipendentemente dai loro genitori. Questi bambini sono in grado di tornare a dormire da soli, quando naturalmente risvegliano durante la notte, e quindi hanno meno problemi di sonno. I bambini che dormono nella stessa camera dei genitori di solito hanno un genitore aiutandoli ad addormentarsi al momento di coricarsi, e avrà bisogno ancora di aiuto che per tutta la notte. "

Lo studio dei dati da parte dei genitori di 29.287 neonati e nei bambini provenienti da Australia, Canada, Cina, Hong Kong, India, Indonesia, Corea, Giappone, Malesia, Nuova Zelanda, Filippine, Singapore, Taiwan, Tailandia, Stati Uniti, Regno Unito e Vietnam coinvolto. I genitori hanno completato una versione estesa del Brief Bambino Sonno Questionnaire. Co-sleeping è stata classificata come la condivisione del letto, in camera in un letto separato, e dormire in una stanza separata.

Gli autori dello studio sono stati sorpresi dal fatto che i genitori di bambini provenienti da paesi a maggioranza asiatici sono quasi sempre presenti quando il loro bambino è addormentarsi durante la notte, se il loro bambino dorme con loro o in una camera da letto.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha