Pressione sistolica e diastolica riunito più utile per predire il rischio cardiovascolare

Maggio 10, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Gli individui con pressione diastolica inferiore a 70 mm Hg accoppiato con una elevata pressione sanguigna sistolica possono avere un rischio maggiore di infarto e ictus rispetto a quanto indicato dai valori di pressione arteriosa sistolica da solo, secondo uno studio UC Irvine.

Dr. Stanley Franklin e colleghi del programma di prevenzione delle malattie di cuore UC Irvine in collaborazione con i ricercatori i dati di pressione sanguigna rivisto Framingham Heart Study dal 9657 partecipanti al Framingham Heart Study, che non avevano ricevuto il trattamento antipertensivo e trovato che la combinazione di bassi e diastolica alto numero sistolica di essere un predittore superiore di eventi avversi cardiovascolari futuri.

"La pressione arteriosa sistolica come un singolo componente della pressione arteriosa è generalmente superiore agli pressione diastolica nel predire il rischio cardiovascolare in soggetti di mezza età e anziani", ha detto Franklin. "Ma una pressione diastolica molto alto o molto basso può aggiungere ai rischi individuati dalla pressione sistolica da solo."




Attualmente, i medici a diagnosticare l'ipertensione con letture sistolica e diastolica di 140/90 e sopra. Questo studio suggerisce che i medici dovrebbero dare ancora maggiore considerazione per la pressione arteriosa sistolica quando la pressione sanguigna diastolica è bassa.

Franklin detto, tuttavia, che un numero diastolica inferiore a 70 mm Hg quando combinato con una pressione sistolica inferiore a 120 mmHg indica valori normali senza aumento del rischio cardiovascolare; la bassa pressione diastolica deve essere accompagnato da una lettura elevata sistolica per indicare un aumento del rischio. Questa combinazione di componenti pressione sanguigna è un indicatore di maggiore irrigidimento delle arterie, che è un fattore di rischio per forte infarti futuri e ictus.

I risultati dello studio appaiono in circolazione, una rivista della American Heart Association.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha