Presto conosciuto TB umano si trovano in 9.000 scheletri anni

Giugno 14, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La nuova ricerca, guidato da scienziati UCL (University College London) e Tel-Aviv University e pubblicato oggi su PLoS One, mette in luce come il batterio della tubercolosi si è evoluta nel corso dei millenni e aumenta la nostra comprensione di come si possa cambiare in futuro .

Le ossa, pensato per essere di una madre e del bambino, sono stati scavati da Alit-Yam, Un 9000 anni Pre-Pottery villaggio neolitico, che è stata sommersa al largo di Haifa, Israele per migliaia di anni. Professor Israel Hershkovitz, dal Dipartimento di Anatomia dell'Università di Tel-Aviv University, ha notato le caratteristiche lesioni ossee che sono segni di tubercolosi in scheletri dalla insediamento, uno dei primi con evidenza di bovini domestici.




Un team di collaborazione internazionale, guidata dal dottor Helen Donoghue e il dottor Mark Spigelman, UCL Centro per le Malattie Infettive e Salute Internazionale, ha condotto analisi dettagliate delle ossa utilizzando tecniche scientifiche che hanno rivelato DNA e della parete cellulare dei lipidi dal Mycobacterium tuberculosis, l'agente principale di TB umana . Il DNA è stato sufficientemente ben conservata per la tipizzazione molecolare da realizzare e l'analisi dei lipidi della parete cellulare batterica mediante cromatografia liquida ad alte prestazioni fornito diretta, le prove di conferma della tubercolosi.

Dr Donoghue ha detto: "Quello che è affascinante è che l'organismo infettante è sicuramente il ceppo umano della tubercolosi, in contrasto con la teoria originale che TB umana si è evoluta da tubercolosi bovina dopo l'addomesticamento degli animali Questo ci dà la migliore prova ancora che in una comunità con. animali domestici ma prima latte, il ceppo infettante era effettivamente il patogeno umano. La presenza di un gran numero di ossa animali dimostra che gli animali erano un'importante fonte di cibo, e questo probabilmente ha portato ad un aumento della popolazione umana che ha contribuito TB essere mantenuto e diffondere.

"Siamo stati anche in grado di dimostrare che il DNA del ceppo di TBC in questi scheletri aveva perso un particolare pezzo di DNA che è caratteristica di una famiglia comune, di ceppi presenti nel mondo di oggi. Il fatto che questa soppressione si era verificato 9000 anni fa ci dà un'idea molto migliore della velocità di variazione del batterio nel tempo, e indica una lunghissima associazione con gli esseri umani ".

Dr Spigelman ha aggiunto: "Esame antichi resti umani per i marcatori di TB è molto importante perché aiuta a facilitare la nostra comprensione della tubercolosi preistorica e come si è evoluto questo poi ci aiuta a migliorare la nostra comprensione di TB moderna e di come potremmo sviluppare trattamenti più efficaci. . "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha