Prevalenza di perdita tra noi adolescenti dell'udito è aumentato in modo significativo, secondo uno studio

Maggio 28, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I dati di due indagini rappresentative a livello nazionale indicano che la prevalenza di perdita tra US udito gli adolescenti è aumentato di circa il 30 per cento 1988-1994 al 2005-2006, con 1 a 5 adolescenti con perdita di udito nel 2005-2006, secondo uno studio in agosto 18 numero di JAMA.

La perdita dell'udito è un disturbo sensoriale comune, che colpisce decine di milioni di persone di tutte le età negli Stati Uniti. Perdita dell'udito Adolescent, anche se comune, non è ben compreso, e può avere importanti implicazioni educative e sociali, in base alle informazioni in questo articolo. Alcuni fattori di rischio, come l'esposizione di rumorosità durante l'ascolto di musica, possono essere di particolare importanza per gli adolescenti.

Josef Shargorodsky, MD, MPH, del Brigham and Women Hospital, Boston, e colleghi hanno esaminato due basi di dati comparabili per valutare se vi sia stato un cambiamento nella prevalenza di perdita di udito e di valutare le caratteristiche della perdita uditiva nel 12 a 19 anni gruppo di età -Old. I database sono stati il ​​terzo National Health and Nutrition Examination Survey (NHANES III), 1988-1994, e NHANES 2005-2006. NHANES III ha esaminato 2.928 partecipanti e NHANES 2005-2006 esaminato 1.771 partecipanti, di età compresa tra 12 a 19 anni. -Metricamente Audio determinato la perdita dell'udito è stata classificata come unilaterale o bilaterale, a bassa frequenza (0.5,1, e 2 kilohertz [kHz]) o ad alta frequenza (3,4,6, e 8 kHz), e come lieve perdita (maggiore di 15 a meno di 25 decibel [dB]) o perdita lieve o superiore (25 dB o superiore) in base a sentire sensibilità nell'orecchio peggio.




L'analisi dei dati ha evidenziato che la prevalenza di perdita dell'udito tra i 12 ei 19 anni di età è stata del 14,9 per cento nel 1988-1994 e 19,5 per cento (circa 6,5 ​​milioni di persone) nel 2005-2006, con un aumento del 31 per cento della prevalenza della perdita di udito in questo periodo. La maggior parte di perdita dell'udito è lieve. La prevalenza di perdita dell'udito unilaterale era 11,1 per cento nel 1988-1994 e 14,0 per cento nel 2005-2006, e qualsiasi perdita di udito bilaterale era del 3,8 per cento e 5,5 per cento, rispettivamente. Qualsiasi perdita ad alta frequenza dell'udito (prevalenza, 12,8 per cento nel 1988-1994, la prevalenza, il 16,4 per cento nel 2005-2006) era più comune di perdita dell'udito a bassa frequenza (prevalenza, 6,1 per cento nel 1988-1994, la prevalenza, 9,0 per cento in 2005-2006) in entrambi i cicli di indagine.

La prevalenza di perdita dell'udito lieve o peggio era significativamente più alta in NHANES 2005-2006 che nel ciclo 1988-1994, con un incremento del 77 per cento. Le femmine erano significativamente meno probabilità rispetto agli uomini di dimostrare qualsiasi perdita dell'udito nel 2005-¬2006. Storie di 3 o più infezioni dell'orecchio, l'uso da fuoco e l'esposizione al rumore forte per 5 o più ore in una settimana non erano significativamente associati con la perdita dell'udito nel 2005-2006. Le persone provenienti da famiglie al di sotto della soglia di povertà federale avevano probabilità significativamente più elevati di perdita dell'udito da quelle sopra la soglia.

"La prevalenza di perdita di udito in un campione di US adolescenti di età compresa da 12 a 19 anni è stato maggiore nel periodo 2005-2006 rispetto al 1988-1994. Sono necessari ulteriori studi per determinare cause di questo aumento e per identificare i potenziali fattori di rischio modificabili per prevenire lo sviluppo di perdita dell'udito ", concludono gli autori.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha