Prevenire tubercolosi riattivazione

Giugno 14, 2016 Admin Salute 0 16
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La tubercolosi (TB) è la principale causa di morte per malattie infettive nel mondo di oggi. Si stima che 2 miliardi di persone sono attualmente infettati, e anche se la maggior parte delle persone hanno infezione latente, riattivazione può verificarsi.

Questo scritto di Denise Kirschner e colleghi, la pubblicazione in PLoS Computational Biology, conduce studi clinici virtuali per esaminare le cause della riattivazione.

Fattore di necrosi tumorale alfa (TNF) è una proteina che facilita cell - comunicazione cellulare durante una risposta immunitaria infiammatoria. I modelli animali hanno dimostrato che il TNF è vitale per il controllo di infezione da TBC.




Tuttavia, i trattamenti anti-TNF sono comuni terapie per il trattamento delle malattie autoimmuni, e questo può causare un effetto collaterale indesiderato di riattivare tubercolosi latente. Kirschner ha sviluppato un modello computazionale in grado di eseguire rapidamente le sperimentazioni cliniche virtuali prevedere perché si verifica riattivazione e perché accade in modo diverso con diversi farmaci.

I loro risultati suggeriscono che la terapia anti-TNF è altamente probabile che portare a molti episodi di TB se utilizzato in aree in cui l'esposizione al patogeno TB è probabile. Tuttavia, propongono anche che un agente modulante-TNF potrebbe essere sviluppato che potrebbe bilanciare il requisito per la riduzione dell'infiammazione con la necessità di mantenere la resistenza alle infezioni e malattie microbica.

Nel frattempo, modificando il dosaggio e tempi di trattamento anti-TNF potrebbe impedire riattivazione, come potrebbe un regime completo di trattamento antibiotico per TB prima del trattamento anti-TNF.

Citation: Marino S, Sud D, Plessner H, Lin PL, Chan J (2007) Le differenze di riattivazione della tubercolosi indotta da trattamenti anti-TNF sono basati sulla biodisponibilità nel tessuto granulomatosa. PLoS Comput Biol 3 (10): E194. doi: 10.1371/journal.pcbi.0030194

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha