Prima rassegna completa dei programmi europei di screening dei tumori al seno trova benefici superano danni

Giugno 20, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Una revisione importante dei servizi di screening del cancro al seno in Europa, guidati congiuntamente da ricercatori della Queen Mary, University of London, ha concluso che i benefici dello screening in termini di vite salvate sono superiori ai danni causati da un eccesso di diagnosi.

I risultati, pubblicati in un supplemento speciale del Journal of Medical Screening 13 settembre mostrano che per ogni 1.000 donne sottoposte a screening ogni due anni a partire dall'età di 50 all'età di circa 68-69, tra i sette ei nove vite sarebbe salvati, e quattro casi sarebbero over-diagnosi.

La rete europea di screening (EUROSCREEN) gruppo di lavoro, con membri provenienti da nove paesi europei in cui sono stati valutati risultati dei programmi di screening, ha esaminato le stime di beneficio in studi europei pubblicati in termini di decessi per cancro al seno impedito, e le maggiori danni, in particolare, i tassi di quelle che sono chiamate "over-diagnosi" tumori. Si tratta di tumori al seno diagnosticati come risultato dello screening, che non avrebbe mai dato luogo a sintomi durante la vita di una donna e non sarebbe stata diagnosticata se non fosse stato proiettato.




Un secondo gruppo di lavoro - Rete europea per gli indicatori sul cancro (EUNICE) - valutata l'organizzazione, la partecipazione ei principali parametri prestazionali di 26 programmi di screening in 18 paesi, coinvolgendo 12 milioni di donne, tra il 2001 e il 2007. Le relazioni sia da lavoro gruppi hanno contribuito alla revisione appena pubblicato.

Stephen Duffy, professore di screening dei tumori presso l'Istituto di Medicina Preventiva Wolfson a Barts e The London School of Medicine & Dentistry, parte di Queen Mary, Università di Londra (UK), che è uno dei coordinatori del gruppo di lavoro EUROSCREEN e co -Autore del supplemento, ha detto: "Questa è l'unica rassegna completa dei risultati dei servizi di screening della mammella in Europa, riferisce i risultati di screening di milioni di donne, e conferma che i servizi di screening stanno fornendo i benefici attesi dalle ricerche condotte. anni fa. In particolare, si tratta di una buona notizia che vite salvate con lo screening superano oltre-diagnosticata casi di un fattore di due a uno ".

I ricercatori hanno anche scoperto che per ogni 1.000 donne a screening, 170 donne dovrebbero avere almeno un richiamo seguito da una valutazione non invasiva prima assenza di cancro potrebbe essere confermata (risultato negativo), e 30 donne avrebbero almeno un richiamo seguita da procedure invasive, come una biopsia, prima di confermare un risultato negativo. I risultati dello screening che portano a richiami in queste circostanze sono chiamati "falsi positivi" e possono causare le donne lo stress e l'ansia fino a quando il risultato negativo è confermato.

Dr Eugenio Paci, direttore del Servizio di Prevenzione e Cancer Research Institute di Firenze, l'Italia, che è un secondo coordinatore EUROSCREEN e co-autore, ha dichiarato: "Per soppesare i pro ei contro dei programmi di screening dei tumori al seno speriamo di garantire che le donne sono pienamente consapevoli dei principali benefici e dei danni e può fare una scelta pienamente consapevole quando decidono se o non vogliono partecipare screening. C'è stato un bel po 'di discussioni poco sopra il valore di screening per il cancro al seno e per questo motivo è opportuno che il gruppo internazionale di esperti ha valutato l'impatto dello screening di popolazione in Europa e ha scoperto che si contribuisce alla riduzione dei morti per la malattia.

"Noi crediamo che non solo dovrebbero nostre conclusioni essere comunicati alle donne offerti screening della mammella in Europa, ma che, in aggiunta, i metodi di comunicazione dovrebbero essere migliorati al fine di aumentare la consapevolezza delle donne, e per rendere le informazioni più accessibili, pertinenti e comprensibili".

Seno fatti cancro e cifre:

  • In tutto il mondo, il cancro al seno è il tumore più frequente tra le donne e di circa 1,38 milioni di donne sono stati diagnosticati con questa malattia nel 2008 (l'anno per il quale la maggior parte dei recenti sono disponibili).
  • In Europa, tra cui (UE) i paesi dell'Unione non-europea, 425.000 nuovi casi di cancro al seno sono stati diagnosticati nel 2008 e 129.000 donne europee sono morte di malattia. Fonte dei dati: Ferlay J et al. GLOBOCAN 2008 Cancer incidenza e la mortalità in tutto il mondo. Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro, 2010.
  • Nel Regno Unito il cancro al seno è il tumore più comune tra le donne, con più di 48.400 donne diagnosticati ogni anno e circa 11.550 donne muoiono di questa malattia. Il rischio di una diagnosi di cancro al seno è uno su otto.
  • Programma di screening del seno del Regno Unito NHS rilevato quasi 16.500 casi di cancro al seno nel 2009/2010. Fonte dei dati: fatti chiave Cancer Research UK.
  • In Europa, circa 100,000-140,000 tumori sono rilevati dallo screening ogni anno tra le donne di età compresa tra 50-69.
  • Il Regno Unito sta conducendo una revisione di screening dei tumori al seno, al fine di valutare benefici e rischi, presieduto dal Professor Sir Michael Marmot, e alla quale Prof Duffy presentato elementi di prova all'inizio di quest'anno.
(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha