Primo metodo per il test, valutazione Trattamenti farmacologici per la malattia di Chagas 'Identificato

Marzo 14, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La malattia di Chagas è una malattia parassitaria tropicale che colpisce attualmente più di 16 milioni di persone, con una sconcertante 100 milioni a rischio, in gran parte nelle zone tropicali del Sud e Centro America. Eppure il principale farmaco utilizzato per trattare la malattia è altamente tossico e provoca gravi effetti collaterali.

Ora, una nuova ricerca appena pubblicata dagli scienziati dell'Università della Georgia ha identificato per la prima volta un metodo sensibile per il test e la valutazione dell'efficacia dei trattamenti per la malattia di Chagas '. Lo studio potrebbe portare a nuovi trattamenti per chi soffre a lungo termine di una malattia che può essere fatale.

"E 'la prima volta che siamo stati in grado di individuare una serie di misure per determinare se un farmaco per il Chagas funziona davvero", ha detto Rick Tarleton, professore di ricerca distinto biologia cellulare e un docente presso il Centro di UGA per Tropical e malattie emergenti globali.




La ricerca è stata pubblicata oggi nell'edizione online della rivista Nature Medicine. Co-autori, anche presso l'Università della Georgia, sono socio postdoctoral Juan Bustamante e grado studenti di master Lisa Bixby.

La ricerca presenta la prima e unica prova che le attuali terapie farmacologiche per la malattia di Chagas 'può effettivamente curare completamente l'infezione. Eppure, gli attuali trattamenti hanno effetti collaterali potenzialmente gravi e si pensa di essere efficace in meno del 50 per cento di quelli trattati. Più importante, il modello della squadra sviluppato può essere usato per lo sviluppo di farmaci migliori contro Trypanosoma cruzi, il parassita che causa la malattia.

"Abbiamo anche scoperto che i marker immunologici di cura in questo sistema, che abbiamo sviluppato nei topi, forniscono un mezzo per monitorare l'efficacia del trattamento della droga negli esseri umani, qualcosa che è stato il più grande ostacolo per lo sviluppo di nuovi farmaci", ha detto Tarleton.

C'è una quarta scoperta più importante per il quadro di immunologia, però. Questo studio dimostra che le infezioni croniche non di default esauriscono il sistema immunitario.

"Dogma corrente a infezioni croniche è quella costante stimolazione del sistema immunitario alla fine indossa out, che è uno dei problemi nel trattamento di tali disturbi come l'HIV/AIDS", ha detto Tarleton. "Questo studio dimostra che si può avere un'infezione da più di un anno, ma, una volta polimerizzato, il sistema immunitario sviluppa una memoria protettiva stabile".

Questa idea di "memoria" è al centro dello studio, e si tratta di cellule T, in particolare un tipo chiamato citotossici o "killer" cellule T, che sono globuli bianchi dal sangue che distruggono le cellule infettate da T. cruzi nel caso della malattia di Chagas 'e cellule infettate da virus e tumorali in altri casi. Tarleton ei suoi colleghi documentato lo sviluppo di stabile assassino cellule T "di memoria" a seguito farmaco-indotta cura di un'infezione cronica. In altre parole, quando il corpo è eliminato di parassiti, le cellule T killer, che possono essere stati "esauriti" combattendo l'infezione persistente, rimbalzano e ricordano come fare il loro lavoro.

Le implicazioni di questo studio potrebbero essere considerevole, Tarleton ha detto. Il cruzi parassita T. è passato agli esseri umani dal morso di cimici assassine succhia-sangue, che vanno dai molti nomi, tra cui "bug baciare." L'infezione può essere acquisita anche attraverso trasfusioni di sangue contaminato e mangiando cibo contaminato da parassiti.

Nelle prime fasi, la malattia spesso provoca non più di un gonfiore locale nel punto del morso. Questa fase acuta spesso passa, ma la malattia, se non trattata, può entrare in una fase cronica che può durare per decenni e malattie causa di cuore e disturbi intestinali. In molti casi, Chagas ', nominato per lo scienziato brasiliano che per primo la descrisse quasi un secolo fa, è mortale.

Mentre centinaia di migliaia di persone negli Stati Uniti può avere la malattia, questi sono in gran parte immigrati da paesi dell'America Latina. La malattia, però, è un problema di salute pubblica importante in tutto il Sud America e uccide fino a 50.000 persone ogni anno, secondo alcune stime, che la rende la più importante malattia parassitaria delle Americhe, Tarleton ha detto.

La ricerca è stata sostenuta da sovvenzioni dal National Institutes of Health.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha