Primo nuova speranza in tre decenni per letale tumore cerebrale pediatrica

Agosto 19, 2015 Admin Salute 0 106
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un tumore al cervello pediatrica che provoca macabra sofferenza sta finalmente dando i suoi segreti. Per la prima volta, gli scienziati della Scuola di Medicina dell'Università di Stanford hanno cellule umane in coltura di questo cancro, diffusa intrinseca Pontine glioma, e utilizzato le cellule per creare un modello animale della malattia. Le loro scoperte faciliteranno la ricerca su nuovi trattamenti per DIPG, un tumore dei bambini in età scolare, che è ormai quasi universalmente fatale.

Gli anticipi sono grazie ai genitori di giovani vittime del cancro, che hanno donato i loro defunti tumori cerebrali dei bambini per la ricerca nella speranza di risparmiare altre famiglie il dolore che avevano sperimentato. Grazie alla sua posizione nel tronco cerebrale, questo tipo di tumore è raramente sottoposte a biopsia, così gli scienziati hanno avuto poche occasioni precedenti per esaminare i tumori.

Una diagnosi di DIPG è "una condanna a morte per i bambini", ha dichiarato John Jewett, il cui figlio è morto di Dylan DIPG nel 2009 all'età di 5 anni "Nessun genitore dovrebbe avere a sentire che, ma i medici non è in grado di studiare la malattia, a meno che qualcuno fa un donazione. " John e sua moglie, Danah, sono stati i primi genitori di donare tumore del loro bambino alla squadra di Stanford.




"Queste donazioni aprono al mondo in termini di essere in grado di studiare questo tumore, capire la biologia dietro la sua crescita e sviluppare terapie", ha detto Michelle Monje, MD, PhD, un istruttore in neurologia e scienze neurologiche a Stanford, che è il principale autore del nuovo studio, che sarà pubblicato on line 28 febbraio in Atti della National Academy of Sciences.

Le scoperte del team di Stanford includono una nuova visione in segnali molecolari che richiede il tumore di crescere. I segnali possono essere buoni obiettivi per i farmaci anti-tumorali.

"Così poco si sa di questa malattia", ha detto Philip Beachy, PhD, professore di biologia dello sviluppo e autore senior dello studio. "Questo lavoro ha il potenziale di noi si muove un enorme passo in avanti, in particolare con l'individuazione di un percorso specifico importante nella biologia del tumore, che potrebbe servire come bersaglio terapeutico."

Anticipi di trattamento per DIPG sono stagnanti da 35 anni, ha detto Monje, che cura i pazienti DIPG all'ospedale Lucile Packard Children, dove era il medico di Dylan Jewett. Il cancro colpisce soprattutto i bambini dai 5 a 9, che colpisce da 200 a 400 bambini per anno negli Stati Uniti e uccidere rapidamente. La radioterapia offre la remissione temporanea, ma i pazienti presto recidiva; solo una vittima in 100 sopravvive cinque anni. Non esistono farmaci chemioterapici efficaci, e, poiché le cellule maligne si intrecciano con cellule sane in una regione dello stelo essenziale per la vita cerebrale, chirurgia è impossibile. La malattia porta via il controllo delle funzioni di base del corpo, come parlare, deglutire e commovente gli occhi o gli arti, ma lascia le vittime consapevoli di ciò che sta accadendo, come la loro condizione diminuisce.

"E 'terribile", ha detto Monje.

I ricercatori hanno iniziato la loro indagine, concentrandosi su un percorso di segnalazione molecolare specifico, conosciuto come il pathway di Hedgehog, che hanno pensato potrebbero essere motore dello sviluppo delle cellule DIPG. Il percorso Hedgehog è già stato dimostrato di giocare un ruolo nella crescita di diversi altri tipi di tumore al cervello. Primi esperimenti del team sostenuto l'idea che il percorso Hedgehog fa parte della patologia di DIPG, suggerendo che sarebbe un buon obiettivo per i farmaci.

Come parte del loro lavoro, gli scienziati hanno isolato cellule tumorali DIPG dal tessuto cerebrale di due vittime DIPG giovani e crescevano le cellule in laboratorio. Altre istituzioni hanno cercato di far crescere colture di tessuto primario simili, ma il team di Stanford è il primo ad avere successo, grazie in gran parte alla competenza di Siddharta "Sid" Mitra, PhD, uno studioso di ricerca post-dottorato in neurochirurgia.

Esperimenti dei ricercatori inclusi anche l'introduzione di cellule DIPG umane per il cervello di topi sani, che ha rivelato che le cellule tumorali sarebbero formare tumori DIPG-like. Hanno in programma di utilizzare questo modello di xenotrapianto di effettuare ulteriori studi di DIPG biologia e di condurre prove di fase precoce di potenziali farmaci.

"Basta avere questo modello rende possibile un vero e proprio attacco al problema", ha detto Beachy.

Diverse aziende farmaceutiche stanno sviluppando farmaci per inibire il percorso di segnalazione Hedgehog, e due farmaci già approvati dalla FDA per sono stati trovati altri scopi di avere attività anti-Hedgehog. Tali farmaci costituiranno la base per il prossimo la ricerca del team di Stanford sulle terapie DIPG nel modello di topo e nei bambini con la malattia.

Per le famiglie che hanno donato i tumori dei loro figli alla ricerca di Stanford, il dono offre l'opportunità di avere qualche buona provenire da una terribile tragedia personale. Per i genitori di Dylan Jewett, soffrendo per la perdita di un bambino che aveva amato fingendo di essere un supereroe, abbracciare il suo bambino fratello e le tracce di costruzione per il suo Thomas il treno motore di carro armato, la donazione sembrava l'unica cosa da fare.

"Non potevamo non pensare", ha detto Danah Jewett della decisione della sua famiglia per dare tumore di Dylan per la ricerca. "Le nostre opzioni erano per cercare di aiutare, o lasciarlo morire invano. Ora ci sentiamo come la sua storia vive."

Oltre a Monje, Beachy e Mitra, il team di Stanford incluso assistenti di ricerca Morgan Freret e Marilyn Masek; studiosi post-dottorato Joanne Attema, PhD, Tal Bachar Raveh, PhD, e James Kim, MD; neurochirurgia residente Gordon Li, MD; Michael Edwards, MD, professore di pediatria e di neurochirurgia; Paul Fisher, MD, professore di pediatria, di neurochirurgia e di neurologia e scienze neurologiche; Irving Weissman, MD, professore di patologia e biologia dello sviluppo; Terri Haddix, MD, clinica assistente professore di patologia; Hannes Vogel, MD, professore di patologia e di neurochirurgia; e Albert Wong, MD, professore di neurochirurgia. Beachy, Edwards, Fisher, Weissman e Vogel sono anche membri della Stanford Cancer Center, e Beachy e Weissman sono membri dell'Istituto di Stanford per la biologia delle cellule staminali e la medicina rigenerativa.

Beachy tiene magazzino in e riceve royalties dai brevetti concessi in licenza a Curis, una società di biotecnologia ora lo sviluppo di farmaci con l'attività di segnalazione anti-Hedgehog.

La ricerca è stata finanziata dalla Fondazione O'Connell Kyle, il Dylan Jewett Family Fund, la Fondazione Sence, il Tumor Foundation Infanzia cerebrale, il Tumor Foundation Pediatric cervello, il National Institutes of Health, la Fondazione Nazionale Tumori del cervello e del Howard Hughes Medical Istituto.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha