Primo studio clinico di successo per proteggere il cervello dai danni causati da ictus

Giugno 6, 2016 Admin Salute 0 7
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Lo studio, "Sicurezza ed efficacia di NA-1 per la neuroprotezione in corsa iatrogena dopo la riparazione dell'aneurisma endovascolare: uno studio randomizzato controllato," pubblicato online 8 ottobre su The Lancet Neurology, è stata condotta in concomitanza con uno studio di laboratorio pubblicato su Science Translational Medicine, che predetto i benefici del farmaco ictus.

Questo studio clinico di riferimento era uno studio randomizzato, in doppio cieco processo, multi-centro, che è stato condotto in Canada e negli Stati Uniti. Lo studio ha valutato l'efficacia di NA-1 [Tat-NR2B9c] quando è stato somministrato dopo l'insorgenza di piccoli colpi che sono sostenute dai pazienti che si sottopongono a procedure neurointerventional per riparare aneurismi cerebrali. Questo tipo di piccolo ictus ischemico si verifica in oltre il 90% dei pazienti aneurisma dopo una tale procedura, ma di solito non causa di disabilità neurologica palese.




Nello studio clinico, i pazienti sono stati randomizzati a ricevere o Tat-NR2B9c o placebo. Quelli trattati con Tat-NR2B9c mostrato una riduzione della quantità di danno cerebrale subito a causa della procedura di riparazione dell'aneurisma. Inoltre, nei pazienti che avevano rottura di un aneurisma cerebrale, che comprendono una popolazione di pazienti ad alto rischio di danni neurologici, quelli trattati con Tat-NR2B9c avuto tutti buoni risultati neurologici, mentre solo il 68% di quelli trattati con placebo, ha avuto buoni risultati.

"I risultati di questo studio clinico rappresentano un importante passo avanti per la ricerca ictus", ha detto il dottor Hill. "Ci sono stati più di 1.000 tentativi di sviluppare tali farmaci, che non sono riusciti a fare il salto tra il successo in laboratorio e negli esseri umani."

"Questo studio clinico è, a nostra conoscenza, la prima volta che un farmaco mirato ad aumentare la resistenza del cervello di colpo, ha dimostrato di ridurre i danni ictus negli esseri umani. Non si deve fare tutto per svilupparlo ulteriormente," ha detto il dottor . Michael Tymianski, che ha curato lo sviluppo di Tat-NR2B9c dalla sua invenzione nel suo laboratorio, fino alla sperimentazione clinica.

Attualmente, t-PA è la terapia ictus acuto solo ampiamente approvato. Funziona sbloccare le arterie al cervello, tuttavia, questo trattamento è vantaggioso solo per una porzione di vittime di ictus. Ha anche grave potenziale di effetti collaterali, tra cui sanguinamento nel cervello.

"Attraverso la nostra ricerca di laboratorio e sperimentazione clinica, ora abbiamo un metodo migliore di prevedere se un farmaco ictus può essere efficace negli esseri umani e ora abbiamo la prova che c'è un neuroprotectant che può impedire il danno nel cervello causati dalla riduzione del flusso di sangue, "ha detto il Dott Tymianski, inventore della NA-1 e uno degli autori dello studio. "I vantaggi di questo possono essere esplorati non solo per l'ictus, ma anche per le altre condizioni come la demenza vascolare."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha