Profiling genetici possono svolgere un ruolo maggiore a individuare le donne a rischio di cancro al seno

Marzo 12, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

24 ott 2001 - Un team di scienziati dell'Università di Cambridge ha identificato le varianti in sei geni che possono aiutare a identificare le donne a rischio di cancro al seno, ECCO 11 - European Cancer Conference di Lisbona sentito oggi.

Una storia familiare, che coinvolge i geni dominanti, è già ben definito come causa di cancro al seno. Le mutazioni nel cosiddetto BRCA1 e 2 geni sono stimati a rappresentare circa il 15-20 per cento di cancro al seno familiare.

Ma la ricerca di Cambridge potrebbe portare allo sviluppo di ulteriori test per identificare le donne che sono a rischio di altre mutazioni genetiche. Il professor Bruce Ponder, del Dipartimento di campagna Cancer Research di Oncologia presso l'università, ha detto:. "Il numero e il tipo di geni che rappresentano il resto del cancro al seno familiare non è chiaro è, tuttavia, plausibile, che almeno alcuni di questa predisposizione genetica è attribuibile agli effetti di più, comuni, ma singolarmente deboli geni ".




Identificare questi geni potrebbe aiutare gli scienziati a creare "profili genotipo" per determinare il rischio di singole donne a rischio di malattia. Questi possono essere usati nella pre-sintomatica di screening, la diagnosi e il trattamento della malattia.

Il professor Ponder ritiene che "i profili genotipici" possono in definitiva rivelarsi più efficace di "fattori di rischio clinici stabiliti" nel determinare se un individuo donna è a rischio. Questi fattori includono età, fattori riproduttivi tra cui l'età del menarca (primo periodo) e la menopausa, dieta ricca di grassi, il consumo di alcol e di alto status socio-economico.

Ha spiegato: "Questi fattori di rischio sono molto importanti, ma non sono buoni discriminanti di rischio per l'individuo E 'stato dimostrato che se si prende una serie di dieci mila donne e valutare loro in base a questi fattori, si può prevedere ragionevolmente. con precisione quanti di loro si ammalano di cancro al seno. Ma quello che non si può fare è dire che le donne avranno e quali no.

"Ci auguriamo che i profili genetici saranno molto più specifici - e noi che gli individui sono ad alto rischio e diciamo che non siamo."

Qual è la prossima fase nella ricerca? "Questo è un campo che è proprio all'inizio. Ora dobbiamo i nostri risultati vengano replicati da altri due o tre gruppi."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha