Promettente nuovo TB Drug Dato stato speciale da noi e di regolatori europei

Giugno 11, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Circa un terzo della popolazione mondiale è infettato da Mycobacterium tuberculosis, il batterio che causa la tubercolosi, e si stima che 1,6 milioni di persone sono morte di malattia nel 2005.

Attualmente, i pazienti TB devono aderire a un regime di trattamento complesso più di un sei a nove mesi di periodo. Questo programma impegnativo si traduce spesso in pazienti saltare dosi di trattamento, che ha dato luogo a ceppi farmaco-resistenti di M. tuberculosis, tra cui multi-resistente ai farmaci (MDR) e, più recentemente, estesamente resistente ai farmaci (XDR) TB.

SQ109, un agente antimicrobico sviluppato attraverso una partnership tra l'Istituto Nazionale di allergie e malattie infettive (NIAID), un componente del National Institutes of Health, e la società biotech Sequella, Inc., è stato recentemente concesso "farmaco orfano" status la Food and Drug Administration e l'Agenzia europea per i medicinali per lo sviluppo di farmaci contro la TBC-sensibili e farmaco-resistente.




Questa designazione orfana contribuirà ad accelerare la sperimentazione clinica del farmaco; SQ109 (in combinazione con altri farmaci anti-TBC) può contribuire a creare più semplici e più efficaci regimi di trattamento per la malattia.

I recenti avvenimenti hanno sottolineato l'immenso problema della resistenza agli antibiotici, tra cui la crescente minaccia di MDR-TB, secondo Direttore NIAID Anthony S. Fauci, MD L'avanzamento di SQ109 per un candidato clinico, egli dice, dimostra il ruolo chiave che il pubblico-privato partenariati possono svolgere nello sviluppo di nuovi interventi per migliorare la salute pubblica.

SQ109 è stato scoperto da scienziati NIAID nel 1999 e sviluppato con concessione e contratto di assistenza da NIAID e contributi dal National Cancer Institute/NIAID Inter-Istituto Programma per lo sviluppo della Therapeutics AIDS. NIAID licenza la tecnologia SQ109 per Sequella marzo 2006 nell'ambito di un accordo cooperativo di ricerca e sviluppo.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha