Prostate Cancer vaccini più efficaci con terapia ormonale

Maggio 14, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Tra i pazienti con carcinoma della prostata resistente alla castrazione, l'aggiunta della terapia ormonale in seguito al trattamento vaccino migliorato la sopravvivenza globale rispetto a ciascun trattamento da solo o quando il vaccino seguita trattamento ormonale, secondo i dati più recenti pubblicati nel 15 luglio Clinical Cancer Research, una rivista della American Association for Cancer Research.

Philip M. Arlen, MD, direttore del Gruppo di Ricerca Clinica per il Laboratorio di Immunologia e Biologia dei tumori, il Centro per la Ricerca sul Cancro, presso il National Cancer Institute, ha detto che i risultati hanno implicazioni importanti per orientare le decisioni di trattamento per i pazienti affetti da cancro alla prostata.

"I vaccini, se e quando sono approvati, può essere sicuro ed efficace in combinazione con altre terapie, tra cui gli ormoni", ha detto Arlen. "Sembra che ci sia un vantaggio in termini di sopravvivenza globale."




Arlen e colleghi hanno arruolato 42 pazienti che hanno avuto il cancro alla prostata resistente alla castrazione. Questi pazienti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere o un prostatico specifico dell'antigene del vaccino basato poxvirus-o terapia ormonale con nilutamide. In progressione, i pazienti hanno ricevuto l'altra terapia e hanno continuato a ricevere la terapia iniziale.

Per tutti i pazienti arruolati nello studio, la probabilità di sopravvivenza di tre anni è stata del 71 per cento e la sopravvivenza globale mediana è stata di 4,4 anni. I pazienti randomizzati al vaccino ha avuto un triennale probabilità di sopravvivenza del 81 per cento e una sopravvivenza globale di 5,1 anni, mentre i pazienti che assumono nilutamide avuto tre anni di probabilità di sopravvivenza del 62 per cento e una sopravvivenza globale di 3,4 anni.

Dei 42 pazienti dello studio, 12 pazienti che erano stati originariamente assegnati al vaccino passati a nilutamide più vaccini e otto pazienti che sono stati originariamente assegnati a nilutamide passati a vaccini e ormoni, a causa di crescenti livelli di antigene prostatico specifico senza evidenza di metastasi . Per i pazienti che hanno ricevuto il vaccino e poi nilutamide, la probabilità di sopravvivenza di tre anni è stata del 100 per cento, con una sopravvivenza globale mediana di 6,2 anni. Per i pazienti che sono passati al vaccino dopo ormone, la probabilità di sopravvivenza di tre anni è stata del 75 per cento, con una sopravvivenza globale mediana di 3,7 anni.

Arlen detto la terapia ormonale in combinazione con il vaccino funziona in due modi.

"Usando la terapia ormonale nel cancro della prostata si può aiutare a migliorare la risposta delle cellule T a dove il tumore è nella prostata, e si sono anche maggiori probabilità di ottenere una migliore risposta immunitaria", ha detto Arlen.

Basandosi sui risultati di questo studio di fase II, i ricercatori hanno sviluppato un'altra generazione di questo vaccino aggiungendo molecole che stimolano risposte T-cellulari.

Sulla base del ritmo attuale della ricerca sul vaccino generale, Arlen prevede che gli uomini con cancro alla prostata potrebbero potenzialmente vedere un, nuovo vaccino trattamento efficace entro i prossimi anni.

"Studi di Fase II come questa stanno aggiungendo alla nostra conoscenza, e altri studi di fase III stanno preparando a pubblicare i loro dati", ha dichiarato Arlen. "Se i dati di fase II reggono in studi di fase III, potremmo vedere un nuovo vaccino trattamento nel giro di pochi anni."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha