Protein predice Resistenza Gleevec In gastrointestinali Tumori

Marzo 23, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Quantità in eccesso di una proteina chiamata IGF-1R in pazienti con tumori stromali gastrointestinali (GIST), potrebbe indicare che il paziente sarebbe meno sensibile alla mesilato imatinib droga (noto come Gleevec), secondo Andrew K. Godwin, Ph.D., ricercatore presso il Fox Chase Cancer Center di Philadelphia. Studi preliminari hanno dimostrato che le cellule GIST, in particolare le cellule Gleevec-resistenti, potrebbe rispondere bene agli agenti in sviluppo per il trattamento del cancro al seno-resistente, una forma di cancro al seno anche caratterizzato da eccessiva produzione della proteina IGF-1R. IGF-1R potrebbe anche servire come marcatore per identificare questo sottogruppo di pazienti con GIST prima di iniziare la terapia, quando trattamenti alternativi sarebbe più efficace, dice il ricercatore.

"Una piccola percentuale di adulti tumori stromali gastrointestinali - e la maggior parte dei casi pediatrici --Siamo spesso meno sensibili alle Gleevec", afferma Godwin, direttore del Clinical Molecular Genetics Laboratory del Fox Chase. "Abbiamo trovato che i tumori in molti di questi casi coincidono con una sovrabbondanza di proteina IGF-1R."

Nella maggior parte delle occorrenze, GIST si sviluppano attraverso una mutazione nei geni c-KIT o PDGFR ±, che sono entrambi obiettivi del Gleevec. GIST senza quelle mutazioni, note come "wild type", così come GIST pediatrici, spesso non rispondono bene al trattamento con Gleevec.




I ricercatori hanno scoperto che Fox Chase, rispetto al GIST mutanti, il DNA di tipo selvaggio e GIST pediatrici esposto più copie del gene IGF1R. Questi tumori anche prodotte molte più copie della proteina IGF-1R, che serve per promuovere la sopravvivenza cellulare, la proliferazione e la crescita delle cellule normali. Nei tumori, un eccesso di IGF-1R permette alle cellule tumorali di crescere fuori controllo, rompendo i normali meccanismi di controllo che fanno parte integrante della funzione delle cellule. In laboratorio, i ricercatori hanno scoperto che i farmaci che riducono l'attività IGF-1R indotto la morte delle cellule tumorali.

Secondo Godwin ed i suoi colleghi, i loro studi sono i primi a rivelare che lo sviluppo di tipo GIST selvatici potrebbe essere legato alla espressione anormale di IGF-1R.

"IGF-1R sovrapproduzione sembra essere un fattore comune in una serie di diversi tipi di cancro, e ci sono diversi agenti terapeutici IGF-1R-mirati nello sviluppo e negli studi clinici, che potrebbe anche essere efficace contro i GIST", dice Godwin. "Come spesso accade con le terapie mirate, dobbiamo trovare il paziente giusto per la droga quanto abbiamo bisogno di trovare il farmaco giusto per la malattia."

Godwin ei suoi colleghi saranno presto pubblicherà i risultati completi dei loro studi e hanno iniziato a indagare la possibilità di testare per IGF-1R in studi clinici al Fox Chase.

Godwin presenta le sue conclusioni al 2008 riunione annuale della American Society of Clinical Oncology, ha luogo il 30 maggio al 3 giugno a Chicago.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha