Proteina del cervello può spiegare la depressione nelle donne in pre-menopausa

Marzo 18, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Questa scoperta potrebbe spiegare gli alti tassi di depressione per la prima volta visto tra le donne in questa fase di transizione della vita, noto come perimenopausa.

"Questa è la prima volta che un cambiamento biologico nel cervello è stato identificato in perimenopausa, che è anche associato con la depressione clinica", afferma Senior Scientist Dr. Jeffrey Meyer di Campbell Famiglia Mental Health Research Institute di CAMH. In particolare, il team di ricerca del Dr. Meyer ha trovato elevati livelli di monoamino ossidasi chimico-A (MAO-A) tra le donne di età compresa tra 41-51.




Lo studio è stato pubblicato in JAMA Psychiatry.

Durante la perimenopausa, un sintomo comune è cambiamenti di umore come il pianto. Tassi di prima-volta depressione clinica in questo gruppo raggiungono 16 a 17 per cento, e un numero simile diventano più lievi sintomi depressivi.

MAO-A è un enzima che è un pro-ossidante e rompe chimici del cervello come la serotonina, noradrenalina e dopamina, che aiutano a mantenere umore normale. Dr. Meyer ha già collegato alti livelli di MAO-A per il disturbo depressivo maggiore, umore depresso relative a dipendenza da alcol e smettere di fumare, e il periodo immediatamente dopo il parto.

Per verificare se i livelli di MAO-A possono spiegare i cambiamenti di umore durante la perimenopausa, le sue scansioni cerebrali gruppo di ricerca condotto su tre gruppi di donne che utilizzano una tecnica di imaging cerebrale chiamata tomografia a emissione di positroni (PET) in Research Imaging Centre CAMH. Tra i tre gruppi di donne, 19 erano di età riproduttiva, 27 erano in perimenopausa, e 12 erano in menopausa.

In media, i livelli di MAO-A erano 34 per cento più elevato nelle donne con perimenopausa che nelle donne più giovani, e il 16 per cento superiori a quelli in menopausa.

Le donne in perimenopausa anche riferito una maggiore tendenza a piangere, sulla base di un questionario denominato Adult Piangere Inventario, e questo è stato associato ad alti livelli di MAO-A nella parte anteriore del cervello, la corteccia prefrontale. I ricercatori hanno anche previsto che i livelli di MAO-A scenderebbe durante la menopausa, una volta fluttuante livelli di estrogeni stabilizzati, e questo anche dimostrato di essere il caso.

I risultati suggeriscono nuove opportunità per la prevenzione, afferma il dottor Meyer, titolare di un Canada Research Chair in Neurochimica di depressione maggiore.

"Utilizzo di imaging PET, possiamo testare trattamenti per vedere se sono in grado prevenire questa elevazione di MAO-A, e potenzialmente prevenire la depressione clinica," dice. Un approccio potrebbe essere un integratore alimentare, che sta attualmente indagando in un altro studio su donne dopo il parto, per prevenire la depressione post-partum. Un altro approccio potrebbe essere quello di offrire la terapia ormonale sostitutiva (HRT) in una fase precedente per evitare la fluttuazione dei livelli di estrogeni, che è legato anche a una maggiore quantità di MAO-A.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha