Proteina presente nelle cellule tumorali del pancreas Shield Da Autodistruzione

Maggio 27, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Una proteina overexpressed protegge le cellule tumorali pancreatiche umane da essere costretti a divorare se stessi, la rimozione di una delle difese naturali dell'organismo contro la crescita delle cellule fuori controllo, i ricercatori presso l'Università del rapporto Texas MD Anderson Cancer Center nel numero di marzo di Molecular Cancer Research .

La transglutaminasi tissutale proteina, conosciuta con la sigla TG2, in precedenza è stato trovato dai ricercatori MD Anderson e altrove per essere sovraespresso in una varietà di cellule tumorali resistenti ai farmaci e il cancro che si è diffuso dal suo organo originale (metastasi).

"In generale, si vede raramente sovraespressione di TG2 in una cellula normale", dice Kapil Mehta, Ph.D., professore del Dipartimento di Anderson Therapeutics sperimentali MD, che ha iniziato 10 anni fa a studiare TG2 come una proteina infiammatoria.




Mehta e colleghi nel corso dell'anno passato hanno collegato TG2 sovraespressione al cancro resistente ai farmaci e della mammella metastatico, cancro al pancreas e melanoma.

Espressione dei TG2 è strettamente regolata in una cellula sana, Mehta dice, e viene temporaneamente aumentato in risposta a determinati ormoni o fattori di stress. "Tuttavia, l'espressione costitutiva di questa proteina in una cellula tumorale aiuta conferire protezione dalla morte cellulare indotta da stress", dice Mehta. "Stiamo sviluppando TG2 come bersaglio farmaceutico e ora stiamo lavorando con un modello di topo a tal fine."

I meccanismi con cui TG2 potrebbe promuovere farmaco-resistenza e le metastasi sono rimasti sfuggente, osservano i ricercatori. In questo lavoro, il team MD Anderson mostra in esperimenti di laboratorio che inibendo la proteina nelle cellule tumorali del pancreas conduce ad una forma di suicidio cellulare programmata chiamato autofagia, o auto-digestione.

TG2 è stato inibito in due modi distinti. Innanzitutto, i ricercatori hanno bloccato un'altra proteina conosciuta per attivare TG2. In secondo luogo, anche direttamente mirati TG2 con una piccola molecola nota come piccoli RNA interferenti misura per arrestare l'espressione della proteina.

In entrambi i casi, il risultato è stato una drastica riduzione di espressione TG2 (fino al 94 per cento) e di segni rivelatori di autofagia nelle cellule tumorali, che divenne pieno di cavità chiamate vacuoli.

Quando si verifica l'autofagia, un doppio forme membrana intorno ad un organo di cellule, o organello. Questo dell'autofagosoma poi si fonde con un organello digestivo chiamato lisosoma e tutto dentro si consuma, lasciando il vacuolo e un residuo di materiale digerito. Se abbastanza di questo accade, la cellula muore.

Gabriel Lopez-Berestein, MD, professore di terapie sperimentali e coautore dello studio, osserva che la ricerca mostra anche che la morte di auto-consumo di cellule impedito da TG2 è indipendente un percorso molecolare di primo piano anche conosciuto per regolare l'autofagia chiamato mammalian target of rapamicina.

"Targeting TG2, o la sua proteina attivazione PKC, o entrambi, presenta un nuovo approccio e potenzialmente efficace per il trattamento di pazienti con tumore al pancreas," Lopez-Berestein detto. La ricerca nel modello murino rimane nelle fasi iniziali, i ricercatori cautela.

I ricercatori mostrano anche che il percorso TG2 è separato da un altro, meglio conosciuto, forma di morte cellulare programmata chiamata apoptosi.

L'apoptosi, come autofagia, è un normale meccanismo di difesa biologica che distrugge sistematicamente le cellule difettose, costringendoli a uccidere se stessi. In apoptosi, le cellule muoiono attraverso danni al loro nucleo e DNA, con altri organelli cellulari conservati. L'autofagia uccide degradando gli altri organelli risparmiando il nucleo.

Laboratorio di Mehta ha riportato in un documento Cancer Research scorso settembre che TG2 sovraespressione attiva anche una proteina chiamata fattore nucleare-kB nota per svolgere un ruolo nella regolazione della crescita cellulare, metastasi e apoptosi. Questo percorso, Mehta ha spiegato, potrebbe fare TG2 un bersaglio attraente per le altre forme di cancro, come pure.

Co-autori con Mehta e Lopez-Berestein sono: co-autori prima Ugur Akar, Ph.D., e Bulent Ozpolat, MD, Ph.D., e Jansina Fok, tutti del Dipartimento di Experimental Therapeutics, e Yasuko Kondo, MD, Ph.D, la Anderson Dipartimento di Neurochirurgia MD.

Il finanziamento per questa ricerca è stato fornito dal National Cancer Institute dei National Institutes of Health.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha